Pallavolo, finale: Monza-Conegliano 2-3 in gara-2

Nel tutto esaurito dell’Arena di viale Stucchi martedì 3 maggio va in scena gara-2 del finale scudetto femminilecon la rosa brianzola di coach Marco Gaspari avanti nella serie dopo il successo di sabato scorso in Veneto.

Salva la foto all’Arena di Monza

Monza parte alla grandevincendo con merito i primi due set, trainata dal calore dei 4 mila tifosi, ma subisce il rientro dello squadrone di Paola Egonu che la forza di ribaltare ha un fiammifero aperto ma alla fine, che ha visto due squadre affrontare senza timore. La serie della finalissima tricolore, dunque, torna in parità. Sabato 7 maggio alle 20.45 Monza è attesa al PalaVerde di Villorba (Tv) per la terza sfida.

Scudetto finale: la partita e il grande inizio del Monza

Il Vero Volley parte con il diagonale Orro-Van Hecke, al centro Danesi-Rettke, in banda conferma la coppia Larson-Davyskiba, libero Parrocchiale. L’Imoco Conegliano risponde a Wolosz-Egonu, De Kruijf-Folie, Sylla-Plummer, De Gennaro.

Finale scudetto serie A1 femminile: Vero Volley Monza e Conegliano schierate (foto Del Bo/Consorzio Vero Volley)

Grande inizio di Monza che nelle fasi iniziali del primo set conduce il gioco, grazie alla precisione dei colpi in attacco e ad una seconda linea ordinata: vantaggio massimo +5 con Van Hecke (13-8, contro il suo Sylla). Nella fase centrale Conegliano ritrova equilibrio ei colpi di Egonu: l’opposta azzurra decreta il primo pari, sul 15, e il sorpasso, 15-16 con un pallonetto per scavalcare il pared. Alla fine, i Wallabies furono ancorati a uscire sugli scudi, trainate dai colpi di Van Hecke e Davyskiba e ben orchestrate da Orro: the Belgian opposto stessa chiusura parziale sul 25-23.

Finale scudetto: il secondo set e il 2-0

Secondo set straordinario, con l’Arena di Monza che si scalda en el supportare Anna Danesi e compagne. Se al via è la Prosecco Doc Imoco a trovare l’allungo, il Vero non si scompone e con lucidità impatta sul 15 (asso di Danesi), dando vita ad una fase molto equilibrata. Il Trovan “Pantere” ancora un minivantaggio: 16-19 e 19-22 tiimbrati Egonu, alla fine Monza è chirurgico, mentre Conegliano commette qualche errore. Davyskiba ha restituito la parità sul 22, Stysiak ha incontrato a terra il 24-23, l’attacco in pipe fuori di Egonu ha mandato Monza sul due a zero.

Scudetto finale: nel terzo set cresce Conegliano

Nel terzo set le energie girano a favore di Conegliano, brava a portarsi avanti ben orchestrata da Wolosz: dopo l’ace di Sylla (10-15) Monza fatica a ritrovare il bel gioco dei primi due parziali. Only i colpi di Van Hecke inframmezzano gli attacchi continui di Egonu, che indirizzano il set, mentre Gaspari chiama i change dalla panchina.

Nel dopo gara sono intervenuti Alessia Orro e coach Marco Gaspari

Scudetto finale: Monza ci prova, Conegliano non si distrae

Nel quarto set di Vero Volley – nuovo con la formazione da headline – ho avuto il coraggio di recuperare un iniziale (pesante) passivo a vantaggio di Coneglianotrovando certezze in seconda linea – con Parrocchiale, Larson e Davyskiba – e continuità in avanti. La prima parità sul 18, firmata Candi, da morale alle ragazze di Gaspari. Punto a punto, ma nel finale Egonu e Sylla tessono l’allungo ospite.

Quinto e decisivo set conegliano sbaglia no In anticipo e se si porta avanti di 4 lunghezze (4-8), un margine che consente alla formazione ospite di gestire il finale. Squadre negli spogliatoi dopo l’errore al servizio di Stysiak.

Vero Volley Monza-Prosecco Doc Imoco Conegliano 2-3
Parziali:
25-23, 25-23, 16-25, 20-25, 10-15

Add Comment