non c’è solo Investcorp-Corriere.it

hanno dato arianna ravelli

In esclusiva per Elliott e Investcorp scaduta. La società americana RedBird (che ha una partecipazione nel gruppo che controlla il Liverpool) ha anticipato l’offerta di Elliott

Non cucire in fretta. La vendita del Milan si far, ma i tempi, per varie ragioni, si allungano a po’. presto per parlare di sorpasso tra gli acquirenti ma in scena entro in un altro importante attore, Il fondo United States Red Bird Capital Partners.

Con ordine. Vieni se fosse gi capito, non c’ solo ioFondo Bahrain Investcorp essere interessato all’acquisto del club rossonero. Che sul tavolo di Elliott erano arrivate altre offerte e il Milan — forte del lavoro di risanamento dei conti avviati negli ultimi anni da Elliott, parallel ai buoni risultati sportivi conseguiti — fosse considerato un ottimo investimento possibile, punto, nota. Quello che emerso oggi, dai media anglosassoni, il nome di un altro soggetto coinvolvo, un nome importante, punto RedBird Capital PartnerSociet Americana Fondata nel 2014 che gestisce 4,5 milioni di dollari e ha conseguito una particolare specializzazione nel settore sportivo.

chi uccello rosso

Negli ultimi venti anni ha creato più di 20 miliardi di dollari di valore nelle sue propriet sportive e negli ultimi cinque ha investito in oltre 20 attività legate al mondo dello sport. Le Pi Variegate: Ad esempio, ha stabilito una partnership con la NFL e i New York Yankees, con LeBron James come partner a Liverpool e con l’attore Dwayne Johnson come partner nell’acquisizione della XFL, una lega di football americano. RedBird ha acquisito l’85% della Tolosa, eseguendo un breve modello di analisi dei dati. Musica per le orecchie di Elliott. dire a anno fa l’accordo con il Fenway Sports Group (FSG), il gruppo proprietario del Liverpool e dai Boston Red Sox, per l’acquisizione di un compenso di 735 milioni di dollari; In virtù di tale partecipazione, seconda a SkyNewsUK, non-stato possibile per RedBird proporsi ad Abramovich come acquirente del Chelsea. Ma questa un’altra storia.

Quella che interessa qua riguarda il Milan: RedBird presto offrirà sul tavolo a millardo. Una cifra di poco inferiore a quella trapelata per Investcorp (1,1 miliardi, secondo altre fonti 1.180 miliardi).

Il fondo del Bahrain non fuori dai giochi e chi vicino alla trattativa fin a 24 ore fa canone al 70% le possibilit di riuscita: per l’esclusiva scaduta il 30 aprile e Elliott adesso libero di parlare con chiunque. Ed ecco quindi che si riallacciano vecchi discorsi o se ne iniziare di nuovi. Come se si dicesse, presto per capire c’è stata una sorpresa, RedBird sicuramente è un tipo di titolare che, per la solidità e la specializzazione nello sport, potrebbe essere considerato l’ideale da Elliott che non risparmia solo la cifra offerta. avere un peso, per esempio, anche il modo in cui Investcorp strutturerà l’operazione di acquisizione e quanto ricorso potrebbe fare al debit (le ultime indiscrezioni parlano di 800 milioni di risorse proprie e 400 milioni di prestiti).

Valutazioni in corso, appunto, che devono più tempo per chiudere, in un senso o nell’altro. Quello che si può dire con qualche certezza che Elliott — che al solito non commenta le indiscrezioni sulle trattative — non far nulla a campionato in corso, nemmeno il passaggio della firma che sembrava invece più vicino: Logicamente penserò di essere il gestore del fondo USA, che non ho dovuto vendere, turbante non vogliano in nessuna modalità l’ultimo sprint dei rossoneri. E chiss che con uno scudetto cucito sul petto l’addio possa essere pi dolce.

5 maggio 2022 (modificato il 5 maggio 2022 | 20:00)

Add Comment