Monti Rugby Rovigo, bella esperienza nel torneo Bottacin di Padova

Il torneo organizzato da Petrarca Padova è una prova importante per la crescita dei piccoli rossoblù.

Esperienza positiva e arrivo per Monti Rugby Rovigo Junior che ha partecipato al torneo Bottacin di Padova. A casa di Petrarca l’organizzazione è encomiabile, e gli atleti rossi hanno scelto di confrontarsi con la rosa di tutt’Italia, conoscere tutti i ragazzi, condividere la stessa passione per la palla ovale. Al momento del risultato, l’obiettivo di Monti, causa anni di stop forzato, era quello di verificare non solo la preparazione atletica, ma la gestione delle emozioni, la capacità dei vigili del fuoco, la voglia di impegnarsi. E il Torneo Bottacin è una prova davvero formativa per la crescita dei ragazzi.
Le Under rossoblù si sono scontrate, con squadre forti del calibro del Milano, Parma, Benetton Treviso e Mogliano.
Per quelli sotto i 7 anni è stata una giornata di vero divertimento. “Sono un ragazzaccio se sono un grande impegno messi e sono molto deluso dal gruppo che ho creato, secondo coach Riccardo Mizzon. La finale partita a squadre miste, con la varietà delle maglie colorate, è una bella occasione per ritrovare e conoscere la nostra azienda. Una bella giornata di festa”. In campo Dario Piva, Salmaso Pietro e Guido, Puscas Matteo e Sebastian, Riccardo Bragante, Ettore Maldi, Steven Cercizi, Edoardo Padovan. Tutti. Ricardo Mizon.
Quelli sotto i 9 anni È arrivato con Benetton e Mogliano e ha rinunciato al sorpasso con Milano (terzo posto finale) e Parma, ma è partito con un solo gol. Terzo posto nel girone per i bimbi di coach Roberto Rizzati. “Quasi tutti i miei ragazzi no avevano mai partecipato a un torneo di livello questo, dice coach Rizzati, e l’emozione forse non ci ha permesso di esprimerci al meglio in un paio di partite che communica que sono state combattute point a point and decide da nei secondi finali episodi. È importante essere seri e riprender con i tornei. Sono orgoglioso dei giocatori e sono certo che farò tesoro di questa esperienza”. Formazione: Gregorio Gnesini, Leonardo Balzan, Leone Barion, Flavio Leone Cavaliere, Giacomo Murli, Riccardo Oliviero, Pierfrancesco Zago, Alessandro Zeri, Giacomo Ragazzi, Filippo Ferrari, Nicolò Barbierato.
Per quelli sotto gli 11 anni la giornata è stata molto impegnativa, dovendosi si confronterà con le squadre più organizzate e consolidate, classificandosi al 17° posto. “Ho passato un periodo difficile a causa della tensione e della mancanza di esperienza, ho perso peso, ha commentato il tecnico Thomas Rimati. Secondo quanto riferito, sono felice per l’esperienza che hanno perso e perso, non tanti uccelli perso il girone, non se sono demoralizzato e hanno vinto le altre due partite. Formazione: Leonardo Bacchiega, Alessandro Barion, Gaetano Gnesini, Tommaso Gonelli, Luca Gambarin, Mattia Ledda, Alberto Marongiu, Edoardo Roux, Leonardo Santato, Pietro Alfredo Sciamanna, Lorenzo Veronese.
Il girone si è mostrato impegnativo anche per quelli sotto i 13 anni, che ha perse con Milano, con la Benetton per un gol diverso e anche contro il Parma, per l’ultimo abbinamento con Mogliano. “Continueremo ad allenarci sulla fase della difesa, è il commento di coach Emanuele Pusceddu, e ad essere veloci sullo schieramento della squadra”. Formazione: Alan Angeri, Vittorio Bellinello, Mathias Boarolo, Enrico Canti, Gianmarco Ferrarese, Elia Forno, Luca Giust, Youssef Hedfi, Luca Mares, Giorgio Massaro, Manuel Monterosso, Alberto Oliviero. Un arrangiamento: Denny Pellegrini, Leonardo Ruzzante, Mattia Salvalaio, Vittorio Scalco, Leonardo Tommasi, Pietro Zamana, Davide Zanirato.
Solo sotto un non partecipante al Trofeo Bottacin è il 15°, impegnato nel suo campionato a Rubano, Dove ha portato a casa la vittoria con il punteggio da 17 a 12. Ora i 15 della Monti se la prossima domenica con il Casale al Battaglini. Formazione: Marcello Schiavon, Giacomo Stoppa, Alessandro Milan, Edoardo Colla, Rocco Pellegrini, Giovanni Biscuolo, Leonardo Roux Alex Zampollo, Francesco Ferrigato, Elia Padovani, Samuele Puseddu, Francesco Incanuti, Samuel Padovan, Filippo Trentanni, Brando Regina- All. Emanuele Pegoraro.

Add Comment