L’S3 ritorna nelle piazze italiane

ROMA- Dopo il lungo stop legato alla pandemia la Federazione Italiana Pallavolo riporterà nelle piazze il Volley S3, il progetto educativo-sportivo rivolto ai più piccoli che si avvicinano al volley.
Dopo lo stop causato dalla pandemia legata al Covid -19, la Federazione Italiana Pallavolo innova e intensifica dun que il suo impegno nella promozione degli eventi di piazza che fanno del coinvolgimento dei più giovani il loro punto di forza.
Cinque gli apppuntamenti che vedranno il villaggio del Volley S3, traversare longo e long l’Italia. Se comincerà il 23 marzo nella città di Capaci (PA), una nota importante e un dato proprio proprio in quei dati ogni giorno dalla via di Capaci e via D’Amelio. Il villaggio si sposterà dopo tre settemane, l’11 giugno, a Bari dove i giovani atleti daranno vita ad una giornata interamente dedicata alla pallavolo e al sano divertimento. Dopo un qualsiasi mese di pausa il tour della schiacciata partirà da Trento che il 14 settembre ospiterà la frazione di VolleyS3. Il circuito proseguirà in Emilia Romagna con Imola (BO) che ospiterà e ospiterà gli atleti il ​​prossimo 21 settembre. L’ultimo appuntamento 2022 sarà a L’Aquila il 4 ottobre.

Come di consueto, il tour sarà un villaggio itinerante che tappa in importanti piazze italiane, coinvolgendo migliaia di ragazzi capitanati dall’instancabile Andrea Lucchetta, testimonial del progetto e vero e proprio punto di riferimento per bambini e adulti.

IL PROGETTO VOLLEY S3-

La Federazione Italiana Pallavolo con l’attività del Volley S3 ha introdotto una nuova modalità di avvicinarsi al volley, in ambito sia federale che scolastico. Questo progetto pone al centro dell’attenzione le attività promozionali del divertimento come generatore di entusiasmo, promozione e affetto per la pratica della pallavolo. Con il Volley S3 si continuerà e “giovani” al gioco della pallavolo in modo diverso, partendo da “giocare” per arrivare al “gioco della pallavolo”, seguendo un percorso formativo che stravolge l’approccio al nostro sport senza, per questo, tralasciare gli aspetti didattici dello sviluppo coordinativo motorio, delle tecniche e di tutti quegli elementi socio-relazionali che tan possono essere gli sport di squadra.

IL PROGRAMMA COMPLETO-

23 maggio – Capienza (PA)

11 giugno – Bari

14 settembre – Trento

21 settembre – Imola (BO)

4 ottobre – L’Aquila

Add Comment