La presentazione ufficiale di Luca Vitali alla Pallacanestro Cantù

Questa mattina, presso gli studi di Labor Project e Labor Medical, sponsor ufficiale della Pallacanestro Cantù, il club canturino ha presentato a stampa e tifosi (direttamente su Facebook) il nuovo acquisto dell’Acqua S.Bernardo: Luca Vitali, centrocampista 201 centimetri, in arrivo dalla Gevi Napoli Basket. Ho seguito il riassunto della mattinata.

Ad aprire la conferenza stampa il direttore generale biancoblù, Alessandro Santoro: «Il mio primo ringraziamento va alle nostre oltre 90 aziende partner che ci hanno sostenuto in questa stagione senza qui davvero sensazionale, considerate tutte le circostanze. Se siamo arrivati ​​qui, vorrei concludere con questa direzione e un particolare ringraziamento desidero farlo con il nostro partner per attivi, quali Acqua S.Bernardo, Bennet, Bit Informatica e Mia che, da inizio anno, ci hanno accompagnati in questo percorse; senza dimenticare Cinelandia Park, che nel corso dell’anno è anche co-main sponsor. Quanto a Luca, abbiamo creato un giocatore importante e di grande spessore, con il quale ho condiviso cinque anni da quando ero a Brescia. Un grazie di cuore, inoltre, lo restituisco a Sodini e Frates per vedere che condivido questa opportunità di mercato, oggi, non quella comune che cuce posatoio e playoff ancora sempre complessi. Tuttavia, l’arrivo di Vitali ci porta un grande valore aggiunto, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche nella volontà di combattere il partito per aiutare la causa».

Il tecnico Marco Sodini ha aggiunto: «Immaginate l’entusiasmo di un giocatore così esperto come Luca che arriva in un post, Napoli, in cui gli chiesto di raggiungere la salvezza, per poi spostarsi in un’altra risposta, a Cantù, dove lui sew vanno molto bene ma gli si chiede di farle andare ancora meglio. Quell’entusiasmo, unito alla fama e alla determinazione, rende importante l’aggiunta di Vitali Davvero. Amo la persona intelligente e Luca è lui. Non mi voglio soffermare sul suo passato ma su ciò che può osare nel presente: in campo può portare maggiore creazione di gioco e maggiore intelligenza. Ho sempre creduto che il suo modo di fare pallacanestro possa portare gli altri giocatori a giocare in un modo migliore».

Quindi, la prima parole in bianco di Luca Vitali: «Sono stato subito accolto con grande calore da ordenti e sponsor, a que riconosco un ruolo fondamentale per i loro investimenti nella squadra. Conosco molto bene Sandro e controllo Marco ho giocato tante volte; come allenatore lo apprezzo molto. Sono molto entusiasta di stimolato dal potermi cementare in questa bella avventura, unata che spero possa essere il più lunga possibile. I playoff erano un campionato a parte, dunque, non sarà facile. Il mio inserisco in un gruppo che, senza chi, ha comunicato giocato benissimo, facendo un grande campionato grazie a tutte le sue gerarchie e ai suoi punti di riferimento. Intanto l’ho semplicemente messo a disposizione del filler e della mia compagnia, inserendolo nella punta del piede e circondando il capire, nel più breve tempo possibile, come potevo aiutare una squadra che, l’ho strappato, senza il quale era un lavoro eccellente”.

Vitali esordirà domenica, sabato 7 maggio, in Gara 1 dei quarti di finale playoff contro il Forlì; palla a dovuto al “PalaBancoDesio” lì alle 20:30. Il giocatore ha scelto la maglia numero 7.

Add Comment