Ivan Ramiro Sosa se accende cappellino e maglia, secondo prestigioso post di Lorenzo Fortunato – OA Sport

Il corridoio spagnolo di Casa Movistar Iván Ramiro Sosa ha vinto la seconda presenza della Vuelta a Asturias 2022, da Candas a Cangas del Narcea per complessivi 202 chilometri. Prendi una piazza d’onore l’azzurro Lorenzo Fortunato, mentore Simon Yates è in crisi e dice addio ai sogni di gloria.

La fuga di giornata, compost da Orluis Aular (Casella rurale), Alessandro Fancello (EOLO-Kometa), Txomin Juaristi (Euskatel-Euskadi), Paolo Ourselin (Energie totali) e michele ries (Team Arkea), ha improvvisamente un monitoraggio costante del gruppo proveniente dal fiume ad almeno 40 km dall’arrivo.

Sono entrato nella sezione conclusiva il Movistar se è messa a tirare il collo alla caravana costringendo il vincitore di ieri Simone Yates Alzerò bandiera bianca. Proprio l’alfiere della squadra iberica Ivan Ramiro Sosa è poi riuscito a prendere qualche metro di vantaggio, più alto di poco distante da uno splendido Lorenzo Fortunato (EOLO-Kometa).

Giro di Romandia 2022: Sergio Higuita colpisce Aleksandr Vlasov in volata a Zinal, ancora in vetta Dennis

Il classe ’97 ex Ineos-Grenadiers ha retto ma a traguardo conquistando anche il simbolo del primato. Domani la rassegnarà i battenti con la terza tappa (Cangas del Narce-Oviedo, 122 km), il GPM di Vio (3,1 km al 9,2%) potrebbe riscrivere una nuova laurea.

Foto: LiveMedia/Luca Tedeschi

Add Comment