F1 – Ferrari: Focus sull’aggiornamento Mirati in relazione al budget cap

Il di stadio F1 2022 è iniziato nel migliore dei modi per la ferrari. Dopo che nell’arco dell’ultimo biennio la scuderia di Maranello non è riuscita a cogliere nessuna vittoria, in particolare nel 2020 quando l’annata si è rivelata decisamente sottotono con a SF1000 afflitta dà evidenza di problemi tecnici a cui è stata data un’ottima resistenza aerodinamica all’avanzamento alla Unità di alimentazione 065 poco performante, io Cavallino Rampante ha ottenuto con Charles Leclerc dovuto trionfi e dovuto pole position. Combinazione raggiunta in Bahrein il mio in Australia. Il monegasco è il leader della classifica piloti, la ferrari è in vetta al mondo costruttori.

Dal punto di vista tecnico, il merito è sicuramente da questo F1-75. La vettura modenese fa concorrenza a una monoposto quasi perfetta. Ha precisione nell’inserimento all’avanti, stabilità al retrotrend, genera tanta cura aerodinamica in curva ad alta velocità, ha una buona efficienza aerodinamica e presa meccanico in trazione. L’unico punto di bolo è da segnalare sul fatto che, in condizioni di bassa temperatura dell’asfalto, non si rischia molto di lavorare inla corretta finstra di esercizio i composto.

Dal punto di vista motoristico, lavoro grasso con il nuovo Unità di alimentazione 066/7 SuperFast è stato ineccepibile, con un innovativo concetto che ha affisso come motore di riferimento della F1 per rapporto prestazioni/affidabilità.

Mattia Binotto, team manager del Cavallino Rampante, al Muretto della Scuderia Ferrari

F1 – Mattia Binotto: una garanzia per la Ferrari

Sotto il profilo umano è sotto la direzione manageriale di Mattia Binotto. Illinois team manager da lei ferrari Più volte è finito sotto la lente d’engrandimento per situazioni nelle quali poteva avere più polso. In realtà, la sua non era mancanza di carisma, semplicemente è stato il parafulmine del Cavallino Rampante nel biennio scorso, alta di difficoltà, spaventando la pressione della squadra per focalizzarsi sulla fase 2022. Un’annata che, otre alla rivoluzionaria modifica normativa dal punto di vista tecnico, ne presenterò anche il ritorno squadra ci vertici di esso F1.

Fine adesso la missione è ampimente. Tuttavia, con ben 19 appuntamenti in calendario e uno toro rosso rb18 truffa di grandi prestazioni max verstappen me Sergio Perezfragile seppur, la programmazione degli investimenti finanziari e degli aggiornamenti tecnici da introduzione sulla F1-75 nell’arco dell’annata saranno dovute alla decisa gestione variabili da rimarere ai vertici di ambdue le classifiche iridate. La presenza di limite di bilancioquest’anno in vigore con un tetto di spsa fissato un massimo di 140 milioni di euro, richiede un’analisi accurata della crescita economica in funzione del piano di sviluppo.


F1 – Budget Cap: un ostacolo per la crescita della Ferrari?

Binotto sapere perfettamente quanto sarà fondamentale portare avanti da pari passo gli investimenti economici con gli aggiornamento. Sbagliare uno sviluppo, avere un duplice risvolto negativo: capitale non massimizzato e rallentamento dello sviluppo della vettura, il che potrebbe rappresentare un doppio Svantaggio.

Ragion per cui la vento dati tra galeria del vento e riscontri chronometrici on track, data analysis, simulazione al CFD e test alla banca prova rappresenta tutti che aspetti un’attenzione ulteriormente meticolosa. Non dà solo punto tecnico, e di conseguenza prestazioni, ma anche finanziario.

F1, Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) prova la nuova configurazione del fondo della sua F1-75 durante il test Pirelli di Imola
Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) prova la nuova configurazione del fondo F1-75 durante i test Pirelli di Imola

Binottoche ricopre dal 2019 il ruolo di team manager ma che in realtà è sempre stato un ingegnere motoristico, ha già individuato, assieme ai tecnici dei diversi condivisi della ferrariquali sono le aree sulle quali porre l’accento sullo sviluppo della F1-75 e su quali piste i medesimi.

annuncio per esempio Imoladati il Formato da lei gara di velocità che ha contraddetto il bel seicento romano e le alte probabilità di pioggia che vidi non erano alla vigilia, il Cavallino Rampante Non ha apportato nessuna novità tecnica. Che non abbia visto stati i riscontri telei e la assorbire per dati Capirò a fondo quanto potrebbe essere efficiente le novità.

F1
il propulsore italiano 2022 che equipaggia la Ferrari F1-75

F1: E’partita la corsa agli update

Tuttavia alcune scuole della concorrenza proseguono nell’introdurre aggiornamento aerodinamica, di rifinitura o corposi, quasi di tappa in tappa come ad esempio la Mercedes. Il ferrari ha creato una filosofia manageriale diversa sotto questo punto di vista in relazione alla presenza di limite di bilancio fissato a 140 milioni.

Prima di portare qualsiasi novità, una Maranello Vogliono essere certi del quadro complestivo della situazione: tipologia di tracciato, meteorologiche condizioni della fine settimana e aree in cui focalizzarsi maggiormente mano che l’anna prende forma attraverso la comprensione approfondita di punti di forza e debolezze della F1-75.

Il metodo di lavoro e la linea di pensiero Binotto non sono cambiati rispetto alle annate antecedenti. Cosa ha cambiato il programma e scopri come ci pensa e come interviene in seguito, data l’ottima base da cui parte del F1-75. Il famoso slogan ‘Si tratta di capire’ è durato spazio alla sicurezza e all’entusiasmo di una squadra che sa di aver gettato le basi per un’annata ai massimi livelli di competitività, per essere protagonisti ogni fine settimana.


F1-Autore: Dennis Cirac@dennycira

Foto: squadra Ferrari F1

Add Comment