F1 – F1 2022/Porpoising: fenomeno computazionale figlio dell’analisi

F1stage 2002: l’ospite non gradito nelle nuove monoposto ad effetto suolo è certamente il focena, vero e proprio rompicapo degli ingegneri aerodinamici di molti team, che dopo oltre due mesi dall’interpretazione sulla pista del pappagallo non sono riusciti ancora a ridurre un tale problema. Il comportamento indesiderato del veicolo se presenta una velocità elevata, con un sistema innesco diverso in funzione del disegno aerodinamico specifico del veicolo.

A volte, a fronte di un imprevisto, è possibile che ci sia un fattore che altera l’ordine naturale della cucitura può, è individuale a priori ed in questa situazione in fase di progettazione e simulazione del modello virtuale del monoposto . In parte c’è chi ha fatto. Il verde della pista è stato inequivocabile, non anticipiamo il sistema Messi a vostra disposizione tutta la tecnologia dell’informazioneesistono ancora molti aspetti in cui lui e la sua esperienza potrebbero fare la differenza.

Nella F1 Negli ultimi trent’anni la differenza non si è sedotta in un monoposto bensì dietro alla sua scrivania cerco di disegnare la sua geniale intuizione e la sua lettera e rispondo al nome di Adriano Newey. La sua ultima creatura, il Rosso Toro RB18è una delle poche monoposto che non ha grossi problemi di pompaggio (leggi qui l’analisi tecnica).


F1: Newey e la focena

Non se fosse stata una coincidenza casuale, ma il buon risultato di un’esperienza fatta durante la sua prima esperienza in F1datata 1980, all’interno dell’ex squadra Fittipaldi. All’epoca, il genio britannico d’origine Stratford-upon-Avonmembro del team tecnico di allora di un altro grande designer, harvey Postlethwaiteebbe i primi contatti con il famigerato fenomeno che attualmente sta creando non pochi grattacapi alle scuderie.

Un giovane Adrian Newey ai tempi dell’esperienza nel team Fittipaldi

Come detto, la domanda”rimbalzo” fu stato abbondantemente anticipato dalla fulgida dell’ingegnere spagnolo:

Sapevamo che era un potenziale problema. in macchina LMP è presente da molto tempo. È un tema familiare. Quando il monopost si avvicina gradualmente al suolo genera più carico aerodinamico. Flusso d’aria se si interrompe, di conseguenza se genera una significativa perdita di rotazione verticale. In tal caso focena è garanzia.

Soto questo aspetto era un fenomeno abbastanza prevedibile, anche capirne l’entità precisa non era facile. Al momento non sapevamo come trovare un modo per neutralizzarlo completamente e in linea sin dall’inizio, si potrebbe cercherò di risolverlo nella galleria del vento“.

L’affermazione di Newey suona mangia un sostanziale sofferenza verso il contingentamento delle ore di utilizzo delle galerie del ventofissata nel nuovo quadro normativo in ossequio alla equilibrio delle prestazioni.

F1
Tabella relativa al percorso in galleria dei venti suddivisi per anno

La centralina dello sviluppo aerodinamicoamplificato dal congelare scontroso Energia Unità ma al 2025 lo conferma l’enorme investimento economico di McLaren me astone Martino. Due squadre che stanno realizzando nuove gallerie del vento che dovrebbero essere operative nella primavera del 2023, nonostante la F1 Limiterò lo sviluppo aerodinamico esclusivamente alle simulazioni attraverso il CFD.

Il fenomeno del pompaggio può essere considerato più figlio dell’uso sempre elevato dell’alisi computazionale e la dichiarazione di Toto Wolff, a margine della riunione della Commissione F1 del novembre 2020, presentata oggi quanto mai profetiche:

Non dobbiamo dimenticare che questa macchina era la più veloci del pianeta e con il maggior carico aerodinamico, solo non vogliamo fare esperimenti dal vivo con i piloti in macchina sulla base della CFD. Penso però che fisserò un obiettivo come la divisione della galleria dell’evento nel 2030 se un corso che funzioni per te e che renda lo sport più sostenibile dal punto di vista finanziario

Frasi che fanno rabbrividire alla luce del comportamento sulla osservata Mercedes W13 versione “B”È sicuramente il monoposto che rimpiange il pompaggio più qualsiasi e il complesso da risolvere in merito alla frequenza delle oscillazioni verticali molto più elevata di qualsiasi altro monoposto in griglia.

F1
Distacchi tra Ferrari e Red Bull nello speed trap dei primi quattro round del mondiale, rilevate in qualifica

Su tema il parere di Newey è diametralmente opposto. Adriano tiene il virtual tour senza l’ausilio delle complesse e onerose gallerie del vento:

Limiterei completamente allo sviluppo dei CFD. Purtroppo, non ci sono abbastanza voti per farlo, anche se sarebbe molto più sostenibile“.

Tuttavia anche il squadra punta austriaca è una nuova galleria dell’evento che si basa su quanto detto dà Helmut struttura è in di fase approvazione e che dovrebbe essere operativo tra due anni all’interno del strutture da lei Rosso Toro un Milton Keynes. Il fenomeno della focena può essere considerato tutti gli effetti una scimmietta al governatore della F1.

La simulazione nella risposta reale ha mostrato un comportamento imprevedibile anche dai complessi sistemi di analisi al CFD e la forte spinta eco-sostenibile nella direzione della completa virtualizzazione del processo di progettazione e simulazione deve tenere conto dei rischi annessi, propriamente come quello profeticamente ipotizzato dal squadra direttore da lei Mercedes due anni orsono.


F1-Autore: Roberto Cecere@robertofunoat

Add Comment