Ciclismo, Giro d’Italia: gli italiani iscritti

Undicesima partecipazione per il messinese, ci sono ache Puccio a sostegno di Carapaz, Baldato, Ulissi e altri 41

C’è la Bardiani con una rosa di soli corridori italiani e una squadra ci sono quattro – Movistar, Lotto, Bahrain ed EF Education – che alla partenza da Budapest non hanno atleti azzurri. In totale i corridoi della casa sono 45 (25% dei partenti). Il più vecchio è Domenico Pozzovivo mentre Vincenzo Nibali è all’undicesima partecipazione al Giro. Il messinese è uno dei tre italiani dell’Astana insieme a Valerio Conti e Fabio Felline. A causa del successo del Giro d’Italia (2013 e 2016) ci sarà una corsa rosa particolare: nessuna particolare ambizione di classifica, il ruolo di regista per il compagno colombiano Miguel Angel Lopez, ma soprattutto con la licenza di tempre qualche tappa evento Dal più “esperto” al più giovane con i 22 anni di Luca Rastelli, cremonese passista della Bardiani.

NEI TOP TEAM

Nelle Squadre Più ambiziose a questo Giro d’Italia gli italiani ricoprono ruoli diversi. La corazzata Ineos schiera Salvatore Puccio. A lui, che in carriera ha vestito la maglia rosa per un cappellino nel 2013, il compito di aiutare Carapaz nella rincorsa al secondo successo al Giro (l’ha vinto nel 2019). Chi proverà a scendere dal trono Ineos (i britannici hanno vinto nelle ultime 2 edizioni della corsa) sarà the Uae Emirates di Joao Almeida. La squadra diretta en miraglia da Fabio Baldato vedrà il cacciatore di tappe Diego Ulissi e Alessandro Covi mentre Davide Formolo vedrà una gara dello scudiero del capitano del Porto. In casa Trek invece il capitano sarà un italiano. Giulio Ciccone, non importa quale problema ad inizio 2022 – Covid e bronchite – sarà il leader della squadra che sarà nel gruppo così come Jacopo Mosca e Dario Cataldo. Uno l’azzurro presente in BixeExchange. La squadra che correrà per Simon Yates (3° nel 2021) c’è Matteo Sobrero.

DI SORPRESA

Se la Bardiani ha presentato una rosa tutta italiana, la Eolo-Kometa di Ivan Basso c’è vicino andata. La squadra di Lorenzo Fortunato – l’eroe della cappa del 2021 sullo Zoncolan – presenta 7 italiani e un ungherese (Fetter). Sul Paese che ospita le prime tre tappe del Giro: il Groupama che ha nella squadra l’ungherese Valter (tre giorni in rosa nel 2021) ha un solo italiano: sarà Jacopo Guarnieri l’ultimo uomo del treno per le volate del francese Arnaud Demare. Presenza italiana anche nel Team Israel con Alessandro De Marchi e Giacomo Nizzolo, oro europeo nella corsa online nel 2020 e vincitore della qualificazione al Giro nel 2015 e 2016.

Add Comment