Ruggeri dalla Rugby Rovigo alla Zebre, Mbanda a Colorno, Tuivati ​​​​​​al Valorugby

ROVIGO – Cresce l’attesa per la prima semifinale scudetto di domenica a Reggio Emilia attraverso Valorugby e FemiCz Rovigo e continua a muovere il mercato del rugby.
I tentativi rossoblù per trattare Davide Ruggeri non disposti eati una buona multa. Il forte terza linea di Como, capitano contro il Viadana all’uscita di Matteo Ferro, avrebbe accettato l’offerta delle Zebre per la fase successiva. Un salto di categoria nell’Urc naturale per un 22enne che ambisce all’alto livello e alla nazionale, dopo la trafila giovanile azzurra fino a capitano dell’Italia under 20.

La speranza che Rimanesse Rovigo fosse legata all’anno di transizione a cui sono Destinate Zebre a Parma. Not si sa dove andranno la stagione successiva (Padova, Milano o altrove?) e si chiameranno ancora così. Quindi un altro anno in un club di vertice della Top 10 come Rovigo ci poteva stare. Per Ruggeri sarebbe stato il quarto in rossoblù. Ovviamente il progetto dei giovani zebra Fabio Roselli, il suo allenatore in Italia under 20, pensa a ragazzi usciti dalle accademie l’ha convinto, insieme all’ingaggio economico.
Ruggeri alle Zebre diventerà probabilmente un giocatore di flanker. Indossando con sapienza l’esperienza del numero 8 Rovigo, maglia che dovrebbe passare sulle spalle del nuovo acquisto Lautaro Casando Sandri (Viadana). I tifosi rossoblù potranno quindi godersi Ruggeri per gli ultimi play-off, nei quali cercherà di portare a Rovigo il secondo scudetto consecutivo. Alle Zebre raggiungerà Enrico Lucchin, 27 anni, centro, rodigino doc, purtroppo lasciando andare via troppo presto (due scudetti a Calvisano). Lucchin la scorsa settimana ha seguito la laurea magistrale a Parma in matematica con 110 e lode.

IL MERCATO

Da Rovigo potrebbe andarsene anche in seconda riga Riccardo Andreoli, indirizzo Accademia under 23 del Benetton. Tra le Zebre taglia grande e contratti pesanti. Insieme a Fabiani, Bisegni e Lovotti, il Colorno dovrebbe completare l’arrivo pokeristico della terza linea Maxime Mbanda, per una rosa che punta allo scudetto. L’altra terza linea Jimmy Tuivati ​​​​dovrebbe approdare Valorugby rendendola ancora più competitiva. Se provo ad avere un ex Calvisano che ha seminato dovessero tornare al club bresciano, invece hanno scelto altre strade. Senza Alfredo Gavazzi presidente dell’Abete, evidentemente, Calvisano non ha più l’appello di un tempo.

BIGLIETTI PER REGGIO E MVP

Sul fronte della semifinale d’andata, da Reggio Emilia fanno sapere che prevenire vanno bene. Da Rovigo secondo i dati sono già stati acquistati oltre duecento biglietti. È prevista la partanza di tre pullman di tifosi: Posse, Boara e un altro gruppo.
Federugby ha dunque aperto la prevenzione per la finale del 28 maggio a Parma, alle 17.30, abbinata quella di serie A femminile (alle 14.30). Biglietto unico acquistabile su Ciaotickets.com., prezzi 10 e 20 euro.
Svelati infine i tre nomi dei giocatori in lizza per il Premio di Miglior giocatore del Top 10 (Mvp), scelti dai commentatori televisivi basati su “man of the match”. Sono di Gonzalo Garcia (Valorugby), Alessandro Izekor (Calvisano) e Simone Gesi (Colorno). Nomina di Nessuna per giocatori delle prime in qualifica, Petrarca e Rovigo. Ho visto il seme una cosa seria?

Add Comment