Miller e KTM, reciproco interesse per la MotoGP 2023 – Notizie

Non appena mi fermo, sondaggio o no, Jack Miller sarà escluso dall’orbita Ducati da lei moto gp. In questo momento, considerando le mosse di mercato, per l’australiano non è previsto nessun Desmosedici, ufficiale o satellite di sorta. Il team Lenovo Factory rimarrà Pecco Bagnaia, forte dell’accordo valevole no al 2024. Al suo fianco, Jorge Martin gode delle quote massime, mentre Enea Bastianini sembra destino alla formazione satellite Pramac. La colomba troverà Giovanni ZarcoFrancese che lì ci sta tanto bien.

Gresini ha Fabio Di Giannantonio, accettando una nuova cam, che potrebbe essere Tony Arbolino o, ma non, Celestino Vietti. Il Mooney VR46 ha il suo Luca Marina e seguire con attenzione l’evoluzione della Marco Bezzecchi.

Perciò, facendo quattro conti, per Jackass non rimane spazio né sella ink di rosso o raffigurante il Marchio di Borgo Panigale. Peccato, perchè lui è forte, spettacolare e personaggio, ma è il caso di guarde avanti. Anzi, indietro: il suo futuro si profila tinto di arancio. Sì, il colore classico della KTM.

I passi fondamentali della carriera di Miller


Innanzitutto, ripercorriamo il percorso iridato di Miller. Per tutto il 2011 e il 2013 si alternano tappe alla 125 e alla Moto3. Guida alle moto Aprilia, KTM, Honda e FTR Honda. Buoni risultati, malgrado il meglio fosse prossimo ad arrivare. Sono arrivato: unendomi alla squadra Red Bull KTM Aglio Mise nel 2014 il luce il suo talento, foriero di vittorie e buona pagina di giornale.

Poi, avvenne dello straordinario: Il passaggio diretto della classe d’ingresso alla MotoGP, al salto della Moto2. Nessuno aveva fatto prima nel mondo moderno, lui yes, alla solo età di 19-20 anni da compiere. Ho sostenuto con la Honda sono stati tre consecutivi, con la Ducati cinque. Questo è il quinto.

Pramac Satellite e Squadra ufficiale, per la precisione. Il reddito di Jack nella formazione che mette a disposizione tramite le Rosse è risibile a fine 2020. Ci sono riuscito ma oggi ne ho ottenuti nella classe regina solo 3, uno con la Honda. ho contattato la KTM, essendo compagine – come avrai capito – già ben conosciuta, Risalgono di proprietà dei due Anni Orsono.

Jackass e la RC16: spettacolo assicurato… dalla Red Bull


Non sappiamo perchè, ma giureremmo su questo: Miller e la KTM garantirebbero dosi di spettacoli notevoli. Parliamo di stile in sella, manovre spericolate, parole ai microphone semper diversity dal solito. Inoltre, qualcuno, o meglio, qualcosa ne vedrebbe bene il futuro matrimonio.

La Red Bull, nintepopodimene. Sponsor personale di Jack, sponsor del team MotoGP oggi ha Miguel Oliveira e Brad Binder, nomi ufficiali su moto ufficiali. L’energica bibita mantiene la propria atletica nel suo campo, l’australiana dalla parte e ancora e farebbe parte.

Prenendo il posto di chi, eventualmente? Qui arriva la parte difficile. Portoghese o sudafricano? Di nessuno dei due? Il cugino è arrivato a Mandalika, il secondo è uscito sul podio del Qatar. I rispettivi contratti sono in scadenza e potrebbero comere puri allungati. Risultati consentiti. me KTM, in tal caso, se si farebbe sfuggire Miller? Fatichiamo a crederci, infatti, tra le parti ci sono in atto parole valide por la estagione 2023, con opzione 2024.

Add Comment