La disavventura di Lady Musso e gli insulti per le vie di Bergamo: ‘Ma non era una città sicura?’ Poi le scuse social FOTO | primapagina

Doppia brutta disavventura di Anna Ariaudo, la compagna del portiere dell’Atalanta, Juan Musso. Nella mattinata di oggi la bellissima modella, incinta del portiere, ha raccontato procedure e social di essere stata aggredita verbalmente da un omo per strada:

L’ACCUSA – “Non voglio nemmeno commentare. Stamattina a Bergamo un uomo sulla mezza età è uscito dalla macchina dicendo ‘io ti spacco la faccia’ perché ero ferma ad un semaforo avendo sbagliato strada (con tutto lo spazio per passarmi vicino, ovviamente nonvo nessun passaggio) . Al di là del fatto che sono incinta. Ma un 50/60 anni que sfida fisicamente a donna di 24? E io que la pensavo una città tranquilla. Complimenti alla civiltà”.

Un messaggio riservato che ha tante risposte di affetto, ma anche tanti spiacevoli insulti da chi da questo racconto ha colto un’accusa versetto l’intera città bergamasca e che ha costretto Anna a scusarsi.

E LE SCUSE – “Ci tenevo a ringraziare di cuore per tutti i messaggi di supporto ricevuti, da donne. Per la minoranza che soprattutto si è offesa senza capire il messaggio, mi dispiace: io non ho parlato di Bergamo, complementi alla civiltà era riferito al segno maleducato, Ho mandato un messaggio fraintendibile”.

Ecco com’è andata sui social e la foto della splendida Anna nella nostra gallery.

Add Comment