Giovanbattista Venditti dà l’aggiunta al rugby giocato nella sua Avezzano

L’8 maggio sarà “Il Giamba day”, Giovanbattista Venditti ad Avezzano per l’addio al rugby giocato.

gamba larga

Sport

Giovanbattista Venditti saluta il rugby: “E’ il momento di Fermarsi”

Giovanbattista Venditti saluta il rugby d’oro. domenica 8 più vecchio L’ex campione delle Zebre e della Nazionale ha svolto la sua ultima parte ufficiale. Lo farò con i colori gialloneri dell’ISWEB Avezzano Rugby, la rosa che lo ha lanciato contro il rugby di alto livello. Dopo diciotto anni dall’ultimo match giocato sul campo di via dei gladioli, ora intitolato all’ex presidente “Angelo Trombetta”, Giamba tornerà a calcare il prato verde sul quale ha coltivato i propri sogni sportivi quando, utilizzando daglitoi, ambiva indosserà la maglia azzurra dell’Italia. La stessa che ha onorato per Portante da 44 volt (con 8 metri all’attivo) e con cui una generazione di rugby ha fatto sognare che in Venditti hanno riconosciuto un esempio da seguire.
In questi anni, l’ex ala dei Capitolini, Aironi, Newcastle e Zebre È stato tra i giocatori italiani più amati e seguiti, merito anche delle sue iniziative fuori dal campo. Sempre disponibile e con il sorriso sulle labbra, l’avezzanese è attualmente protagonista di episodi di solidarietà e carità come quando, durante il lockdown, si è unito ai suoi compagni di squadra dell’ISWEB Avezzano Rugby, Se sono impegnato a portare la spsa a casa a chi non poteva uscire.

Un ritorno a casa, laddove tutto è iniziato, per festeggiare assieme alla sua città che in questi anni l’ha sostenuto ed è tornato alla meta, che si è stretta attorno ai suoi traguardi raggiunti e che non ha mai smesso di celebrare. potrebbe avvenire due anni fa, quando firmò con la società marsicana per chiudere la carriera, ma la pandemia e il blocco dei futuri costrinsero a rivedere i suoi piani. Fino ad arrivare al giorno d’oggi.
La “giornata di Giamba” vedrà ISWEB Avezzano Rugby impegnato in una delicata partita contro l’US Roma, per restare agganciato alla parte superiore della classifica. Sarà una festa, un grande abbraccio all’uomo e al giocatore per tributargli un lungo applauso e un caloroso grido.
“E’ un giorno particolare che il mio appresterò a vivere. Il grande regalo che Giamba farà a tutta la sua società decidendo di salutare il rugby giocato dove, per lui, tutto è iniziato“, disse Alessandro SeritiPresidente dell’ISWEB Avezzano Rugby. “Fin dal primo giorno che ho intrapreso questa avventura como leader non mi ha fatto mancare il suo appoggio, donandomi sempre consigli della sua esperienza. Continuerò a rappresentare un punto di riferimento per me e per il nostro patrimonio sportivo Spero che proprio in futuro potrò vestire nuovi stupirci indossando ancora e coloratissimi gialloneri. Davvero grazie per tutto”Conclude Seritti.

Add Comment