Sergio Perez se si schiera contro Domenicali, minaccia di lasciare la Formula 1: Ho dei figli piccoli

Il pilota della Red Bull Sergio Perez minaccia di lasciare per sempre la Formula 1 qualora i piani per il futuro del calendario de Circus di Liberty Media e il Ceo Stefano Domenicali dovessero divenire realtà.

Il Formula 1 È in espansione: il seguito di appassionati in tutto il mondo è in costante aumento e il campionato automobilistico più prestigioso in cammino per raggiungerti sta vivendo un periodo d’oro per cui prevale la popolarità. L’idea di Liberty Media, patron del Circo e Ceo Stefano Domenicali è quella di utilizzare al massimo in questo momento ampliando il bacino d’utenza e anche il numero di gare stagionali dà il coraggio in erba al pubblico sempre più numeroso. Con l’italiano che si è spinto addirittura ad ipotizzare che si potrà arrivare ad avere fino a 30 gran premi in un anno (qualcosa che di certo non finirà nel 2026 risale al limite massimo di 24 stazioni in un’unica stazione previsto da Patto della Concordia attualmente in vigore e con scadenza nel 2025).

Non tutti i protagonisti del Circus ma li hanno accolti con grande entusiasmo e piani futuri svelati dal Ceo della Formula 1. Tra questi also fun piloti con Sergio Perez che ha espresso la posizione più netta minando anche l’addio alla F1 Qualora si decidesse di prolungare l’ancora del calendario più il già fitto stagionale (che nel 2022 prevede essere 23 tappe e che nel 2023 potrebbe prevedere 24 dopo l’annuncio dell’ingresso del GP di Las Vegas).

La Casabella della Red Bull, ridotta dal podio conquistato nell’ultimo GP di Imola, nel corso di una recente intervista rilasciata alla testata The Athletic ha difatti ammesso che già adesso, con la moglie in attesa del terzo figlio, soffre per i tanti impegni cui deve essere lontano davanti al corso di una estagione: “Abbiamo così tante gare, abbiamo test al simulatore prima di ogni gara e abbiamo molti eventi con i partner. fondamentalmente, non abbiamo più tempo per noi stessi e le nostre famiglie“ha infatti detto il 32enne a riguardo.

Assolo di Verstappen a Imola, doppietta Red Bull nel GP dell’Emilia Romagna: disastro Ferrari

Netta la sua posizione qualora el piano pensato da Liberty Media e dal CEO di Formula 1 Stefano Domenicali per prolungare l’ancora del più calendario dovesse diventare realtà: “Io ho due bambini piccoli. Se il calendario dovesse continuare a crescere di sicuro io no vi si accenderà più parteHa difatti chiosato il pilota della Red Bull entrando in netto contrasto con i vertici della F1.

Add Comment