Rugby, Amatori Catania sconfitta a Casa dal Prato

Orgoglio, cuore e appartenanza. Non importa se la vittoria o la sconfitta in casa Amatori Catania, ma ciò che conta vermente è la vera passione per maglia, futuro e storia. Vince Prato e Paolone nel penultimo match di campionato per 26-41 sono stati forti con dedizione e forza e senza mai mollare mettono entro un punto, conquistando quattro mete e spingendo fine alla fine. Prato si è stabilito per vincere questo campionato, mentre gli Amatori Catania se si sono ritrovati tra mille difficoltà d’organico per dover resistere in attesa della fin di questo campionato. Gara ben giocata però dai ragazzi di coach Garozzo che sono partiti forte e bien walking anche in vantaggio grazie alla bella rete di Bognanni. Venti minuti dell’ultimo rugby ed intensità, nonstante i pochi allenamenti e il fiato fiato corto e molti giocatori fuori ruolo. Prato reagiva e venne fuori prima con una punizione, poi con due mete entrambe trasformate. Sul finire del primo tempo, però, la magia di Madero si realizza, e realizza il secondo gol di Amatori trasformando Beltramino per 12-17.

Ha detto che entrambi i cuori non bastavano, ma la decisione dell’arbitro non è stata pesante e forse frettolose per il rosso Calamaro e il giallo Madero. Due uomini meno l’Amatori e Prato che da grande squadra riesce a utilizzare alcuni errori dell’Amatori in più. Tre mete che mettevano la gara sui binari della victortoria per la seconda forza del girone 3. Amatori Catania però che nel finale, rimettendo la testa fuori e l’orgoglio nella metà campo avversaria, materializzava le mete di Sano godendo il gladiatorio essere del Capitan Delfino e un minuto al termine dell’azione di Beltramino è splendido per il quarto gol etnea poi trasformata dallo stesso Argentino.

Non posso non dire grazie a questi fantastici ragazzi – afferma una bella gara coach Garozzo – Non hanno dato molto e non è molto vecchio che la doppia inferiorità numerica forse la partita poteva anche essere nostra. Abbiamo vissuto una stagione travagliata e chiuderemo questo campionato ancorati contro un grande colosso come il Capitolino. L’Amatori Catania però non molla ed è sul pezzo nonostante il deficit d’organico, di ruolo ei molteplici infortuni figli anche di incostanti allenamenti. Oggi dobbiamo tenere una cosa per il futuro, tenere l’esempio dei giocatori cardine che trascinerò assolutamente i giovani. Oggi un punto è come una vittoria, ma se vogliamo essere l’Amatori Catania che tutti noi possiamo dobbiamo mettere il anno pressione su enlenamenti prossimo e appartenanza la stessa mostrata oggi in campo. Dobbiamo ripartire proprio da questa gara e da questo spirito”.

Tabellino della gara

AMATORI CATANIA RUGBY – CAVALIERI UNION RUGBY PRATO 26-41 (12-17)

AMATORI CATANIA – Beltramino, Scarpaci, Virzì, Camino (da 10′ st Calamaro), Bognanni, Madero, Smiroldo, Delfino, Di Sano, Palmieri (da 1′ t. Achraf), Giustolisi, Belcastro, D’Aleo, Mistretta, Lipera (da 25’s .t. latino). Un arrangiamento: Riggio, Marraffino, Minnì, Certo. Tutti. salvatore garozzo

CAVALIERI UNION RUGBY PRATO – Castellana, Torri (dal 1′ st Di Puccio), Nistri, Di Puccio (dal 12′ st Fattori), Lunardi (dal 18′ st Ciampolini), Puglia, Marzucchi, Morelli, Righini (dal 30′ st Renzoni), Conigli , Mardegan, Casciello, Battisti, Scuccimarra (dal 5’s.t. Giovanchelli), Borgioli (dal 22’st Taelega). Tutti. Alberto Chiesa

Marcatori: Primo tempo – al 5′ Bognanni m. (5-0), al 7′ Puglia p. (5-3), al 24′ Morelli m. Puglia tr. (5-10), al 35′ Scuccimarra m. Puglia tr. (5-17), al 39′ Madero m. Beltramino tr. (12-17)

Secondo tempo – al 12′ Di Puccio m. Puglia tr. (12-24), al 18′ Righini m. (12-29), al 30′ Torri m. Puglia tr. (12-36), al 34′ Di Sano m. Beltramino tr. (19-36), al 37′ Castellana m. (19-41), al 39′ Beltramino m. Beltramino tr. (26-41)

ammoniti: Calamaro, Madero

Espulsi: Borgioli, Calamari

Add Comment