Alpine ‘mangiagomme’: il graining affligge la A522 – F1 Team – Formula 1

Il bilancio delle prime quattro gare stagionali per l’Alpino è dolce-amaro. Il team francese, che nei test invernali era apparso in seria difficoltà, sembra essersi realizzato entro la stagione 2022 una buona speranza, in grado quantomeno di confermare la quinta posizione dopo costruttori occupata lo scorso anno e, forse, anche di fare meglio . La crescita di un’altra squadra – Alfa Romeo su tutte – e alcune battute d’arresto unaspettate hanno ma al momento ho piazzato la squadra Enstone solo a sesto posto nella classifica della squadraproprio alle spalle del ‘Biscione’.

Nonostante tutto questo, è sicuramente l’incredibile fortuna che l’ha colpito Ferdinando Alonso nelle ultime settimane. L’asturiano si è fatto largo in una possibile partenza in prima fila per Melbourne a causa di una truffa idraulica che lo ha colpito in Q3, mentre Imola è costretta a farlo a causa di un contatto con la Haas di Mick Schumacher che ha completamente danneggiato la laterale della sua A522. In Italia, inoltre por la prima volta in estagione non è entrato in zona punti neanche Esteban Ocon, rallentato anche dai cinque secondi di penalità per unsafe release.

Secondo quanto ricevuto dal sito tedesco Auto Motori e Sport ma, l’Alpino starebbe fronteggiando anche alcuni Significativo problema di gestione delle gomme. In particolare, a penalizzare le prestazioni di Alonso e Ocon sarebbe la formazione frequente di granulato sugli pneumatici anteriori. Questo fenomeno si è verificato in gara sia in Bahrain che è andata a Melbourne e Imola. Il problema dipenderebbe però dal monoposto e non dallo stile di guida dei due piloti.

Essendo la parte più grande del monoposto al via – solo l’Alfa Romeo C42 è virtuosa sotto questo punto di vista – l’A522 deve cavarsela e continuare con i miei problemi il peso. A maggio è in programma la cura dimagrante che a Imola è già stata importante por la Red Bull (sebbene parziale, ci sono ancora kg da togliere dalla RB18). Il fondo pesante, ma, è un’arma anti-focena imprevista come concesso da Pat Fry. Alleggerire il fondo potrebbe porte ad un’amplificazione del saltellamento in rettilineo.



PRENOTAZIONE RIPRODUZIONE




Add Comment