Abano colora le piste ciclabili: rosse in centro e beige in campagna

“Abbiamo scelto di gran lunga un passo in avanti e di attestarci ai livelli dei grandi Comuni europei”, precisamente l’assessore ai Lavori pubblici, Gian Pietro Bano

TERMINE ABANO. Se il colore è rosso al centro e beige in campagna, la pista ciclabile di Abano.

L’ufficio tecnico comunale ha ceduto il percorso di una determinata giornata alla manodopera che porta la città per fornire per la prima volta la pista ciclabile individuale.

«Abbiamo scelto di gran lunga un passo in avanti e di attestarci ai livelli dei grandi Comuni europei», precisamente l’assessore ai lavori, Gian Pietro Bano. “In Europa la pista ciclabile è colorata ed è facile da identificare attraverso un’opportuna colorazione. Non possiamo ciclabili dello stesso colore dell’asfalto».

Gli operai della ditta incaricata dal Comune di Abano sono quindi alvoro e stanno iniziando da quattro vie del centro que sono strategiche: via Flacco, via Mazzini, via Primo Maggio e via Martiri d’Ungheria. “Mi sono trovato in una situazione in cui l’automobile ha invaso la pista che era stata progettata solo con la segnaletica e qualsiasi altro sopra patchwork”, osserva l’assessore. «In più anche i ciclisti non le prendevano con gran convenzione. Dare un colore specifico se dà chiaramente a chi la dimensione della corsia apposita per i ciclisti». Per il centro si usa il colore rosso mattone.

«Per la zona di campagna, come Giarre» spiega Bano «abbiamo optato una volta per il beige, che se si integra più nel selvaggio risponde e che richiama un po’ la terra. Siamo partiti da alcune vie, camminando per colorare un bel po’ di chilometri, ma l’obiettivo è piano piano di arrivare a segnare con i colori tutte le piste ciclabili presenti nel nostro comune».

“Vorrei anche sapere che questa situazione è finita, la fine del suo insediamento, se è l’obiettivo che rende questa città sempre più verde”, aggiunge il sindaco di Federico Barbierato. «Città green vuol dire realizzare piste ciclabili per gli utenti, che così possono raggiungere i vari punti della città comodamente in bicicletta, senza usee l’auto. Il nostro obiettivo è realizzare in totale almeno una quarantena di chilometri di ciclabili, cosa che abbiamo evidenziato nel documento chiamato Abano Bike City».

E Bano aggiunge: «Poco tempo fa abbiamo inaugurato la nuova pista ciclabile quella collega Giarre al Duomo di San Lorenzo», dice. «Di fatto abbiamo unito i due campanili, acconsentendo di arrivare en bici da un quartiere all’altro. Una precisazione, dove eviterò polemiche: ovviamente il colore non verrà dato in quanto la pavimentazione è utilizzata da materiali pregiati, come il porfido o la trachite. È chiaro che non si vanno a rovinare e che quindi in quelle zone le ciclabili rimarranno intatte, così come sono».

Accesso illimitato a tutto e contenuto del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2,99€ al mese per 3 mesi

Blocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Add Comment