«FACE UCI, QUANDO È L’ABOLIZIONE DELLE RADIOLINE?»

PROFESSIONALE | 29/04/2022 | 08:15

dire tuttbiciweb

Coinvolto nella brutta caduta che ha caretterizzato il finale della prima tappa del giro della romaniail francese nan peters torna a discutere il problema degli auricolari. Il vecchio è anziano, lo ringraziamo, in testa al gruppo e si è unito l’altra sera con il leader della corsa, Ethan Hayter, che si è occupato dell’ultima cosa.

In un messaggio su Instagram, Peters ha scritto: “Quando l’abolizione degli apparecchi acustici affronterà la terapia intensiva?». E all’improvviso il detentore del colore dell’AG2r Citroën è affiancato dal collega Warren Barguil dell’Arkea Samsic.

Poco dopo, per rispondere al dominio di alcuni followers, Peters ha ulteriormente precisato: «Sono contro gli auricolari perché tutti i direttiri sportivi gridano ai loro corridori che ci si avvicina al traguardo, che bisogna posizionarsi in testa al gruppo, che la squadra deve essere un blocco, che bisogna essere aggressivi nel difendere la posizione e via di questo passo .

Spesso non ci sono motivi che giustifichimo le cadute, le strade sono belle, larghe, rettilinee, ma la tensione in gruppo cresce sempre sempre di più, 100 ragazzi voglonos tare nelle prime venti posizioni, nessuno vuol cedere il suo posto, c’è sempre chi vicino di rimontare passato dove non c’è spazio, non c’è piàù alcun margine di sicurezza e si cade».

Copyright e copia TBW

Add Comment