Volley, Civitanova completa la rmonta da urlo e vola nel Finale Scudetto! Trento Battuta regala 0-2, Simon Marziano – OA Sport

Civitanova se qualificato per lo Scudetto di Finale Ho detto pallavolo maschile. La Lube ha sconfitto Trento 3-2 (27-29; 25-21; 21-25; 25-15; 15-11) nela Roboante gara-5 dalla semifinale dei playoff di SuperLega, completando così una vertiginosa ascesa. I Campioni d’Italia avevano perso le prime due partite, ma con le spalle al pared sono riusciti a risalire la china e si sono meritati questa “bella di spareggio”.

Ho affrontato lo stesso pubblico del Forum Eurosuole, i bianconeri se fossero ritrovati sotto per 1-2 e al momento più critici hanno tirato fuori gli artigli. I ragazzi di coach Chicco Blengini avranno così la possibilità di difendere il titolo e andranno a caccia del settimo scudetto della storia, il terzo consecutivo. Per la quarta rampa di fila ci sarà il confronto tra Civitanova e PerugiaHa vinto il suo unico scudetto nel 2018 (aveva compagini se non fosse stato inserito nel 2014, quando si è svolta la sagra e marchigiani).

Trento è riuscita ad annullare un set point nel primo tempo e quindi se imposto sui vantaggi. I padroni di casa sono riusciti a impattare prontamente, ma gli ospiti hanno dominato la terza frazione e sì sono portati a un unico set dalla finale. Sotto 1-2, però, la Lube non aveva più mollato e aveva ribaltato il risultato, trascinata da un surreale Robertlandy Simon. Il centrale è emerso nella fase calda, a suon di muri (5) e aces (4, suo quello che ha chiuso il confronto), por 20 punti complessivi che hanno mandato in estasi i biancorossi.

Volley, Perugia vola nel Finale Scudetto: Modena si arrende in gara-5, Block Devils a caccia del secondo tricolore

Registrati Luciano Ceco ha saputo tirare fuori il meglio dallo schiacciatore Riccardo Lucarelli (18 punti) e dagli agguerriti attaccanti marlon yant (16 punti nei primi tre set) e Gaby Garcia (12 minuti dopo quarto parziale e tie-break, il suo ingresso ha dato il risultato alla partita). l’opposto Ivan Zaytsev Erano meno di 9 punti nelle prime tre frazioni, per poi lasciare il campo. Trento non era abbastanza un mostro Matteo Kaziyski (22 punti) e il centrale Srecko Lisinac (19 punti, 6 muri), sottotono ancora e martelli Alessandro Micheletto (11) mio Daniele Lavia (3).

Foto LiveMedia/Roberto Bartomeoli

Add Comment