Jaume Masia, il 2022 inizia con la stella di sceriffo

L’ultima volta è stato capitano nel primo round della stagione 2021 in Qatar. Davanti a quel Pedro Acosta che di fila ha letteralmente legato la concorrenza, incoronando al debutto il suo campione di Moto3. Ma il nuovo “sceriffo” del Gran Premio delle Americhe è stato Giacomo Masia, che è riuscito ad imporsi di forza ed a tornare alla vittoria, interrompendo così il suo digiuno di oltre a anno. Un trionfo che serve davvero soprattutto per il moraleper ribadire di poter essere uno dei protagonisti della categoria.

Ripartire dopo il 2021

Lo scorso campionato, chiuso da 4° iridato, è stato la sua migliore quando è stato approvato al momento giusto al Mondiale Moto3 nel 2018. Probabilmente ma lo era ancora uno dei più duri dal punto di vista mentale. Non è solo il compagno di squadra che rookie capace de vincere da subito… Ma Aki ed il suo team hanno un rinnovato A the fiducia nel giovane spagnolo, I consider anni fa delle promesse più della ‘Iberian’. Il salto del mondo non è semplicema passo dopo passo sta arrivando.

sospiro di sollievo

Giacomo Masia gli ha permesso di vincere e l’ha dimostrato anche domenica, ora bisogna Lavorerò sulla costanza. Recordando però la natura dei suoi due zeri nei primi 4 GP: contatto con un Garibaldino Toba in Qatar, errore di Migno in Argentina (seguito da un gesto di rabbia dello spagnolo). ma coi 25 punti COTA è Risalito in 6^ piazza Iridata, 3 lunghezze dal collega Tech3 Öncü, attualmente il migliore dei ragazzi KTM. Nazioni unite mattoncino importante in una stagione molto lunga.

Foto: KTM Aglio

Add Comment