Gruppo Volkswagen: via libera all’ingresso di Audi e Porsche in Formula 1

io verticale del Gruppo Volkswagen avere accesso al semaforo verde all’ingresso delle controllate Audi me porsche Nel circo della Formula 1. Tuttavia, il costruttore ha creato una serie di paletti, con un “verde” svolta nei regolamenti per il 2026 e un’ulteriore taglio dei costi. In via libera, se decido di anticipare la fase finale della valutazione del progetto, con l’obiettivo di arrivare ad una decisione definitiva e non prossimi mesi.

Il comunicato. Nello specifico, il Wolfsburg ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che “So che la direzione e la supervisione di Volkswagen, Audi e Porsche hanno approvato e programmato la dovuta marcia del gruppo per un possibile ingresso in Formula 1. Non sono presenti lo stato. Decisione definitiva, se siamo nella fase conclusiva dell’opportunità di valutazione”, perché “i nuovi regolamenti entro il 2026 e gli anni successivi no sono ancora aponibili”.

lo condiziono. I due brand intendo non fornire nei prossimi mesi ulteriori dettagli e per ora non hanno precisa la modalità di ingresso, comun que subordinado a serie de dizioni. Da tempo, circolano ipotesi la sua precisione richieste anticipate dai tedeschi nell’ambito del processo di definizione dei regolamenti per il 2026: nuovo taglio al bilancio, con una riduzione di almeno il 50% rispetto a tutti gli attuali 140 milioni di dollari; motori a base emiti; rimozione del generatore MGU-H; propulsivo più economico; ridotto a 75 chili del carburante utilizzato in gara; e introduzione di combustibili ecologici. A tal fine, lo stato tedesco è al di sotto della necessità di inserire nuove normative “ampiamente modificate nell’ottica di uno sport sostenibile, che è presupposto per un possibile reddito” soprattutto dell’Audi.

La squadra interessante. Dunque, bisognerà attendere la conclusione dell’intera iterazione di valutazione per vedere i dettagli delle reali intenzioni dei tedeschi e ancora del modo migliore per entrare nel circo. Da mesi circolano ipotesi, spesso smentite, la sua eventuale collaborazione con le varie scuderie. Negli ultimi giorni sono spuntate voci su secondo l’Audi e la McLaren Ma da Ingolstadt e Woking non hanno acconsentito alla firma di alcun documento vincolante. Auto Motor und Sport underground in quanto attuale proprietario dell’azienda britannica non è destinato a rinunciare alla sua attività sportiva oa quella della vecchia strada e quindi Audi è stata affidata alle cure di un’altra squadra. La rivista tedesca ha parlato della “Sauber in pole position” per una collaborazione con la Casa dei quattro anelli, mentre Porsche entra nella fase avanzata della collaborazione con Red Bull per gli accessori motore. Rimangono alla finestra altre realtà come la Williams o l’Aston Martin. Intanto, gli ultimi sviluppi sono stati impegnati positivamente da alcuni dei piloti nella gara di Melbourne in Australia. Il pluricampione del mondo Lewis Hamilton ha descritto “fantastico” l’arrivo di nuovi produttori nel circo, mentre per l’ultimo iridato Max Verstappen è “molto emozionante e importante per la Formula 1” l’arrivo della casa costruttrice dell’Audi calibro di la Porsche.

Add Comment