UNGHERIA SVOLTA. 23 Squadrone AL VIA, BEN 11 I WORLD TEAM

PROFESSIONALE | 26/04/2022 | 07:55

Il Tour de Hongrie -in programma dall’11 al 15 maggio – promette grande spettacolo e vedrà al via ben undici WorldTeam, va bene dire INEOS Grenadiers, Quick-Step Alpha Vinyl, Movistar Team, Israel-Premier Tech, Jumbo-Visma, Trek -Segafredo , Bahrain Victorious, BikeExchange Jayco, BORA-hansgrohe, Team DSM e Astana Qazaqstan Team.

Ci saranno poi nove ProTeam come Alpecin-Fenix, Caja Rural-Seguros RGA, Drone Hopper-Androni Giocattoli, EOLO-Kometa, Uno-X Pro Cycling Team, Team Novo Nordisk, Sport Vlaanderen-Baloise, Human Powered Health e B&B Hotels-KTM . A completare il cast, il duello continentale – l’Adria Mobil con il campione ungherese in carica Viktor Filutás e il Giotti Victoria-Savini Due con il campione ungherese 2019 Gergely Szarka – e l’ungherese nationale.

Le prime quattro tappe del Tour de Hongrie della lettera di quest’anno erano destinate a concludersi con uno sprint di gruppo e non è un caso che si siano divertiti ad accelerare in programma il trasferimento in Ungheria: Loro Fabio Jakobsen (Quick-Step Alpha Vinyl Team) e Dylan Groenewegen (Team BikeExchange Jayco).

La sua base per le iscrizioni preliminari, sulla strada per il Saranno, il campione olimpico in pista, il britannico Matthew Walls, l’argento olimpico australiano Stewart Campbell, l’argento olimpico e bronzo Frederik Rodenberg, il campione del mondo U23 in Carica The L’italiano Filippo Baroncini, il celebre Palmeno sette national campioni la sua strada: l’australiano Cameron Meyer, l’austriaco Patrick Konrad, il finlandese Jonas Henttala, l’irlandese Ryan Mullen, il kazakistan Yevgeniy Fedorov, l’olandese Timo Roosen e eat detto il campione ungherese Viktor Filutas .

Ovviamente, ha prestato attenzione alla cima della montagna che si sarebbe conclusa con Kékes con lo scambio a una velocità di 1014 m: il corridore ha affrontato il belga Ben Hermans e l’italiano Antonio Tiberi.

Copyright e copia TBW

Add Comment