RILEGGI LIVE – Empoli-Napoli 3-2 (44′ Mertens, 53′ Insigne, 80′ Henderson, 83′, 88′ Pinamonti): clamoroso crollo del Napoli!

TuttoNapoli.net

© foto di www.imagephotoagency.it

premessa F5 per aggiornare la pagina e seguire la diretta

16.54 – FINISCI QUI!

93′ – Napoli all’assalto in questi minuti di recupero. Tutti in avanti alla ricerca del pari.

90′ – Ho concesso 6 minuti per recuperare.

88′ – GOL DELL’EMPOLI! Contropiede fulmineo dell’Empoli dopo un Calcium d’Angolo del Napoli. Riparte Bajrami a gran velocità e suggerimento in piscina di Pinamonti sul lontano: in spaccata il numero 99 arriva prima di Malcuit e spinge in fondo al sacco!

85′ – Sostituzione per Napoli: fuori Insigne, dentro Ounas.

83′ – GOL DELL’EMPOLI!!! Enorme pasticcio di Meret sulla costruzione dal basso: il portiere del Napoli ha troppo palla, por i quando rinvia trova davanti Conosco il gambero di Pinamonti; il pallone sbatte sulla gamba dell’attaccante e finisce in fondo al sacco!

82′ – Stojanovic viene ammonito per protesta.

80′ – Malcuit perde un pallone in uscita, recuperato da Zurkowski. Tocco per Bajrami, poi nel rimpallo con Rrahmani la sfera arriva a Henderson: destro secco che batte Meret!

77′ – Altro cambio per il Napoli: fuori Mertens e dentro Politano.

73′ – Viti tira a sorte un colpo a Mario Rui e se becca il cartellino giallo.

71′- Conclusione di Osimhen, ribattuta in angolo da un difensere dell’Empoli.

69′ – Che problema fisico per Asllani, che chiama il cambio: al suo posto dentro Stulac.

68′ – Sostituzione del Napoli: fuori Lozano, dentro Zielinski.

66′ – Doppio cambiato per l’Empoli: esce Cutrone, dentro Di Francesco. Entra anche Bajrami per Verre.

65′ – VEDI! Zona Siluro di Verre da fuori: Meret è attento al centro del portale e alla deviazione alta rispetto al traverso.

61′ – Doppia sostituzione per l’Empoli: fuori Bandinelli, dentro Henderson. Entra anche Cacace al Posto di Parisi.

58′ – Mertens allunga per Insigne lungo sulla sinistra. Sul tocco di ritorno si frappone Viti.

56′ – Riconquista Cutrone palla suo Mario Rui e appoggia a Stojanovic: destro ad incrociare da fuori area che termina lungo.

53′ – GOOOAAAL DA NAPOLIIIIIII!!! Anguissa recupera palla alta e capovolge il fronte velocemente. Percussioni e tocco per Insigne, tutto solo in area: sinistro di prima intenzione e palla rete!

50′- Percussione centrale di Verre a cercare il taglio di Pinamonti anticipato da Rrahmani.

48′ – Lancio lungo vicino a Pinamonti, Ma Meret esce e anticipa il classe ’99.

46′ – Cambio all’intervallo per il Napoli: fuori Zanoli, dentro Malcuit.

16.02 – INIZIA IL SECONDO TEMPO

La prima frazione finisce 0-1 contro Castellani. Meglio l’Empoli, pericoloso in più occasioni, Napoli troppo compassato e imprecisa fine quando agli sgoccioli del primo tempo trova la giocata di Mertens che sblocca il punteggio. Squadra negli spogliatoi

15.47 – Fine primo tempo

45′ – Concesso un minuto di recupero

44′ – GOOOAAAL DEL NAPOLIIII!!! Croce di Lozano dalla destra, finta al centro della zona di Osimhen che lascia passare per Mertens che trova il piatto destro vincente che batte Vicario.

41′- Ancora Asllani pericoloso, stavolta dalla bandierina. Palla verso la porta, Meret deviato oltre la traversa.

40′ – ASLLANI! Controllo di petto e tiro sul primo palo del centrocampista albanese, Meret è attento e dice di no.

39′ – Tiro di Brutto di Lozano dall’interno dell’area: il suo timido finale sugli spalti.

38′ – Palla profonda per Pinamonti, coi tempi giusti. Capisce tutto Juan Jesus che si disimpegna al meglio.

36′ – Insigne scarica su Fabian, che prova ad andare da Mertens in area ma sbaglia la misura del passaggio.

34′- Bella discesa di Stojanovic sulla destra, attraversare il centro per chiudere Pinamonti ma la palla è troppo lunga.

30′ – Non è che io sia qui e per i primi trenta minuti di questa partita il Napoli un po’ compassato fin qui.

27′- Ci prova Bandinelli con il destro, il suo tiro si spegne sul fondo.

25′- Dopo una lunga manovra Mertens allunga per Lozano ma il suo cross respinto dalla difesa dell’Empoli.

21′ – A campo aperto prova Ammonito Zanoli con la sua Pinamonti lanciata.

20′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Osimhen salta più in alto di tutti e impatta il pallone di testa, ma trova la fortuita deviazione di un difensore che evita all’Empoli di rilanciare la porta.

15′- Lozano realizza un bel pallone sulla destra, cross per Osimhen che stacca di testa ma la palla finisce alto sopra il traverso.

13′ – Fabiano! Osimhen strappa il pallone a Luperto al limite dell’area. Insigne allarga sulla destra per Fabian che rientra sul mancino e calcia. Colpo strozzato sul primo palo che finisce di poco a lato.

11′- Duello tra Zurkowski e Mario Rui, spinta del Polacco e punizione a favore del Napoli.

9′- Mertens trova Osimhen a destra, Viti difende che spedisce la sfera in calcio d’angolo.

7′ – Parisi riceve sulla sinistra, guadagna il fondo ma subisce il preciso ripiegamento di Lozano.

4′ – Primo giallo del match: ammonito Bandinelli.

3′ – PINAMONTI! Sugli sviluppi da un calcio d’angolo la palla arriva a centro area per Pinamonti che dà pochi passi e tutto solo spedisce da poco a lato della testa.

1′ – Mertens serve in verticale Osimhen, il suo cross traversa l’area ma non compagni.

15.01 – PARTITA! INIZIA LA FESTA

14.57 – Le squadre fanno il pappagallo sono entrate in campo.

14.55 – Aurelio Andreazzoliallenatore dell’Empoli, prima della sfida con il Napoli di Luciano Spalletti, di cui è stato collaboratore, è intervenuto al microfono di Dazn: “Il rapporto con Spalletti ci ha visto condividere tanti momenti felici. Il riferimento è sempre un rapporto felice”.

14.50 Luciano SpallettiAllenatore del Napoli, vive la sua sfida speciale, da ex, contro l’Empoli e racconta le sue emozioni a Dazn: “E’ come tornare all’università fatta da ragazzi. Anzi, in una delle migliori università del calcio italiano. L’Empoli ha lanciato calcio, direttori, allenatori. E’ l’Oxford del calcio italiano. Per me è emozionante tornare qui perché ricordo benissimo i miei anni qui. Oltre al rettore Corsi ci sono dei docenti di tutto livello, che sono stati anche i miei collaboratori e mi hanno insegnato molto, type Andreazzoli e Bianconi. che indossiamo, la passione dei napoletani e la partecipazione emotiva che hanno”.

14.35 – Nel prepartita di Empoli-Napoli, il termine azzurro Mario Rui Sono intervenuto al microfono di Dazn: “Sicuramente non è il momento più positivo che abbiamo affrontato bene adesso. Restituirà un diverso tipo di risultato, ma ci aspetteremo di vedere di nuovo un ottimo risultato e continueremo ad aspettare il nostro sonno“.

13.52 – ufficiali Sono le formazioni di Empoli-Napoli, match delle 15 valid por la 34ª giornata di Serie A. Spaletti scioglie gli ultimi dubbi e schiera il Napoli con il 4-3-3. Tra i pali scelto ancora Meret, mentre la sua corsia di destra recupera Zanoli, che con Rrahmani, Juan Jesus e Mario Rui completerà il pacchetto difensivo. A centrocampo la coppia Fabian-Anguissa ai lati. Davanti Mertens giostrerà dietro a Osimhen, con Lozano e Insigne ai lati.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Luperto, Viti, Parisi; Bandinelli, Asllani, Zurkowski; Vedere; Cutrone, Pinamonti. Tutti: Andreazzoli.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret, Zanoli, Rrahmani, Jesus, Mario Rui, Anguissa, Fabián, Lozano, Mertens, Insigne, Osimhen. Tutti. Spalletti.

13.45 – Il pullman azzurro con a bordo il Napoli è arrivato allo stadio Castellani di Empoli, con la 15a squadra di Spalletti affronterà e padroni di casa. Tantissimi i tifosi partenopei ad attendere gli azzurri all’esterno dell’impianto toscano

Quante assenze
Non solo Koulibaly lo ha squalificato, ma anche gli sfortunati Di Lorenzo e Lobotka, che in sette giorni era più grande di Elmas e anche Ghoulam per un sovraccarico. Un malessere non mi ha sollevato nemmeno Zanoli, il sostituto di Di Lorenzo, e in mattinata Spalletti e il suo staff lo hanno valutato per primo per prendere una decisione. E’ rientrato invece Ospina, ma dovrebbe toccare nuovamente Meret. “Si fa giocare quelli che ci sono e si devono vincere le partete con quelli che ci sono”, disse Spalletti short tagliato, consapevole in ogni caso di avere tante scelte ed un qualitativo livello ovviamente superiore all’avversario.

Dubbi ha dato formazione
Juan Jesus affiancherà Rrahmani al centro della difesa, con Mario Rui a sinistra e Malcuit in fondo, non hanno recuperato Zanoli. A centrocampo Anguissa e Fabian potrebbero giocare con Demme a centrocampo terzo e che andrebbe incontro ad un’altra esclusione per Zielinski. In attacco con Insigne ed Osimhen semina ancora favoriti a volta Lozano, dopo la buona prova con la Roma, rispetto a Politano. Not mancano anche stavolta i rumors its an impiego de Mertens, ma sembra ormai più un suggerimento che altro, dopo le parole del tecnico nelle ultime conferenze.

“Ci de credete? Apriamo la possibilità e anche dovere di crederci, assumendoci la responsabilità di quello che esta acccadendo. Però ci diamo”. Luciano Spalletti non è tornato più tardi, non è durato fino al matrimonio, e tutta la vigilia della morte dell’Empoli insiste sul suo dovere di chiudere nelle migliori dei modi, con l’obiettivo ovviamente di fare da scudo alla Champions League e di non vedere poi oltre. rimpianti. Nella conferenza stampata non se è più nel dettaglio dell’Empoli di Andreazzoli, vittorioso all’andata settembre al termine di una serie estremamente episodica, più del resto il problema è più come in questa fase è la prestazione del Napoli e non certo e Toscani che peraltro non vincono da 16 partite (ovvero proprio dall’andata al Maradona). La squadra di Spalletti però dimostrerà di condividere la straordinaria prestazione in esterno che vede prima in campo a 37 punti, la differenza più grande (12 gol subiti) è solo una supposizione, e non seminano altro che i loro riempitivi: “Futuro anticipato? Il mio futuro se amo l’Empoli, il mio presente se amo l’Empoli. Ma il resto sarà un modo per parlare sempre, non importa. Non credo che penserò solo agli ultimi cinque giorni e crediti”, ha detto Spalletti, ma se concede per un attimo la sua ADL ha fatto la questione della sfortuna per il cambiamento svelata nell’ultima conferenza: “È un’altra cosa, ma è più facile parlare di cambiamento”.

Amici di Tuttonapoli, in bocca al lupo e benvenuti alla diretta testuale di Empoli-Napoli

Add Comment