Non solo rugby, la pressoterapia per recuperare il meglio

Giacomo Mazzon, fisioterapista Benetton Rugby, spiega utilità e tempistiche di utilizzo dei recovery boots

Francesco Palma

La pressoterapia è un trattamento medico-estetico sempre in ascesa nel mondo dello sport, può consentire un piccolo recupero post-riempimento e post parto senza ulteriore assistenza. “L’obiettivo principale della pressoterapia è il recupero della fatica, aumentando la circolazione delle gambe senza avere una parte del muscolo. In questo modo vengo a smaltire le scorie dell’allenamento”, afferma Giacomo Mazzon, fisioterapista presso Benetton Rugby, che ha Spiegato l’utilità e le tempistiche di utilizzo dei recovery boots.

Quando è utile affidarsi alla pressoterapia?

“In one sport dall’impegno muscolare molto alto, come può essere il rugby, vere la possibilità di migliorare il recupero è molto importante. Solo se faccio il riempimento, oppure dopo il viaggio in nelle trasferte, poiché stando fermi per molte I preghiamo che ci sia una stasi liquida, che si possa eliminare con la pressoterapia. Nel nostro caso è il caso di Capita Spesso, e Benetton è molto impegnato a livello internazionale”.

Cosa avvenir quindi a livello cirlatorio?

“Come detto, la pressoterapia mi permette di aumentare la circolazione senza un forzo muscolare. Di fatto, far tornare i liquidi dalla periferia al centro per smaltirli è faticoso, perché per pomparli bisogna usare i muscoli. I recovery boots consentono questo ritorno di liquidi in maniera passiva, senza ulteriori sforzi muscolari. E in generale, tutte le tossine prodotte dall’allenamento vengono smaltite molto più rapidamente. Di conseguenza, il giocatore migliore si presente alla seduta successiva in una condizione.

Vecchio rugby, in quale sport è ne fa maggiore uso?

“Sicuramente in tutte le attività che prevedo usare la marcia più bassa, mangiare calcio, basket, alcune specialità dell’atletica. È una pratica molto diffusa, anche perché è molto comoda. L’atleta può indossare e recuperare scarponi in giro, la terapia ha tempi di fornitura brevi e i suoi strumenti sono molto confortevoli. È uno strumento trasversale per il recupero dell’approvvigionamento”.

Quali sono i dati precisi sull’impatto della pressoterapia sul recupero dell’atleta?

“In questo caso, se il recupero post-riempimento è relativamente basso, ci sono molte varianti: data l’idratazione al tipo di cibo, dà vita se guida tutte le ore di sonno. aiuto, anche in percentuali importanti. Ci sono dati che attestano mangiare la ridicola pressoterapia del 50% e tempo di recupero, ma vanno sempre contestualizzati”.

Posso comportarmi a beneficio anche di livello di prevenzione degli infortuni?

“Mi riprenderò dalla fatica, mi permetterò di vedere un buon movimento e dolore, e se c’è un miglior controllo sul rischio di sventura, è difficile associare la pressoterapia a una vera e propria discrepanza di prevenzione, che è fatta – come il recupero, forse anche di più – di tantissime variabili.

Anche molti personaggi extrasportivi se sono affidati alla pressoterapia. Quali sono le differenze tra la scuola e le cure medico-estetiche e la fruizione della vita sportiva?

“Il principio è similitudine: aumenterò la circolazione anche nella vita quotidiana migliora la sensazione che si ha nelle gambe. Penso a una persona che è seduta per molto tempo, o a chi lo fa por estetici motivi, così come chi invece usa i recovery boots per vedrò un grande risultato sportivo. Alla fine l’obiettivo è il benessere generale per le gambe, anche nella vita quotidiana”.

“Se hai problemi circolatori su tutto lo stomaco, flebiti o c’è una storia clinica di un problema al fegato venoso, ti preghiamo di considerare l’acquisto e l’uso di stivali da recupero, per sicurezza, consulta il tuo medico”.



Add Comment