e i segreti della tua preparazione fisica

Gli spagnoli della Ferrari rivali arrivano a clip se si preparano in vista delle gare. Intensità e riflessi gli aspetti più sollecitati, oltre alla ricerca di un fisico sempre tonico

Federico Mariani

Alla prima estagione con la Ferrari, Carlos Sainz ha stupito tutti per la sua concretezza. Una qualità che mi ha permesso di ottenere un altro quinto posto in classifica piloti, assegnato anche al mio compagno Charles Leclerc. In vista di un 2022 che lo sta rivendendo da protagonista, lo spagnolo figlio d’art si prepara in maniera minuziosa, unendo il lavoro in arena al piacere dello squash. Sainz ha mostrato alcuni dettagli della sua preparazione in una clip sul suo Instagram.

intensità

Il video se ho imparato con Carlos armato di racchetta, attrezzo preferred insieme ai vari ferri impiegati nel golf, la sua grande passione. La scelta di praticare lo squash non è casuale è legata esclusivamente ad una preferenza delle ventisettenne spagnole. Questa la spiegazione del pilota Ferrari: “È uno degli sport più intensi, che richiede grande intensità. Di solito gioco un’ora o un’ora e mezza. Per me è importante fare un esercizio anaerobico. Quando gioco a squash, a volte raggiungo 200 battiti cardiaci. Di conseguenza è ottimo in vista degli sforzi della F1”. A giudicare dalle immagini, lo spirito agonistico di Sainz non viene da meno.

lavorare

Oltre allo squash c’è anche il lavoro en paleestra. In particolare Sainz fa concentrare i muscoli della parte superiore del corpo, dandogli spalle alle braccia. Trazioni e pesi gli esercizi comuni più per puntallare deltoidi, bicipiti e tricipiti. Carlos e il suo allenatore Ruperto Scherzano: “Altroché muscoli da esibire in spiaggia. Questa è roba da F1”.



Add Comment