“Il ritiro Red Bull to Melbourne focena lick”

Il consigliere Red Bull F1: “L’avviso non è riuscito a rompere un componente della RB18. Il motore non funziona, e il problema dell’affidabilità per il GP di Imola”

Ha risolto il problema che aveva causato Max Verstappen nel suo viaggio verso Melbourne, durante il GP di F1 australiano. Di fatto, sarebbe emerso che il guasto che la Red Bull RB18 dell’olandese abbia sia morta come causa principale il focena. Così ha detto Helmut Marko, consulente Red Bull, al microfono dell’emettitore austriaco ORF: “Durante la verifica di precisione, abbiamo accettato il contratto che ho visto essere la condizione di un condotto all’interno del flauto ad alta pressione. Di fatto è esploso, e riteniamo che la causa più accreditata siano il porpoising e le vibrazioni generi dai saltellamenti. Abbiamo posto correttivo, rafforzando le parti e riteniamo, quindi, che sia tutto sotto controllo, anche se non abbiamo eliminato del tutto i saltellamenti. A Melbourne c’è un duro colpo che ho fatto perdere sembrava terreno in classifica rispetto a Leclerc. E’ però positivo sottolineare la nostra pronta reazione”.

toro rosso a imola

“Per quanto sia migliorata, ora, la power unit – ha proseguito Marko – è chiaro che ho un problema che abbiamo avuto in Bahrain, era completamente diverso da quello emerso in Australia nei nostri test. In secondo luogo, la Honda, potremmo guardare il motore Venom risolti è entrato definitivamente a Imola”. Il consigliere del team Red Bull è apparso, almeno ufficialmente, degno di fiducia in una risata immediata del team e di Verstappen già in questa gara. Da segnalare la voce, per ora non confermata, ho regalato un nuovo tessuto a disposizione degli olandesi, caratterizzato da una diversa costruzione alleggerita. Dai, ho notato che la Red Bull è molto anziana in sovrappeso, se supera di circa 15 kg il limite minimo regolamentare. La scocca è sicuramente uno degli elementi che può essere alleggerita, ma la complessità dell’operazione è elevatissima, trattandosi come elemento strutturale. Meno complessi dell’operazione di allegazione inferiore, altri componenti che secondo le indiscrezioni ei tecnici di Milton Keynes non hanno deciso di sviluppare con questo obiettivo primario, essendo più determinanti per quanto riguarda l’eventuale modifica del carattere aerodinamico.

Add Comment