Basket, Milano fa rima con la festa Virtus. Vince Pesso

Gli olimpionici hanno battuto Reggio Emilia 67-63, concedendo un minuto a Gigi Datome. Marchigiani passa a Trento 83-82

l’Olimpia Milano nonostante le assenze e rinvia i festeggiamenti della virtù (almeno) a venerdì. Nella 28ª giornata di Serie A di basket, l’Armani se imposto 67-63 a emilia reale e rimane ancora in corsa per la vittoria della regular season. Per coach Messina arriva anche l’ultima notizia del ritorno in campo Datome in vista dei dati di EuroLeague. Nella zona playoff, pesante successo per pesarese83-82 a sud del campo Dolomiti Energetiche Trentino.

Milano vince ancora e fa la guastafeste. l’Olimpia espugna emilia reale 67-63 e fa slittare la festa per la vittoria della stagione regolare della virtù almeno a venerdì sarà, quando i bolognesi ospiteranno Treviso. Gli uomini di Messina rischiano di portarsi a casa il successo nonostante tante assenze pesanti: Melli, Delaney e Chacho Rodriguez non sono della partita, intanto Gigi Datome (5 punti con 2/6 in campo) accende il parquet per 14′, in vista del match di Eurolega con l’Efes. I Lombard si sono goduti una partenza indecisa della Unahotels Reggiana per allungare con un parziale di 9-0 a meta primo quarto e sono arrivati ​​all’intervallo lungo sul 39-29. I padroni di casa però non vogliono cedere senza lottare e rientrano in partita grazie a Hopkins (16 punti e 9 rimbalzi) e Strautins (15 punti e 8 rimbalzi), e fari dell’attacco emiliano. Nell’ultimo quarto Milano va anche a +10 un po’ dalla fine, prima di avere un piccolo blackout. Gli uomini di Caja hanno anche la tripla del possibile pareggio a 7” dalla fine, ma Strautins trova solo il ferro e Bentile In lunetta scrive il 67-63 finale, nono punto della parte. L’Olimpia fa rima a -4 dalla Virtus con tre partite del campionato jocare e il già testa in Eurolega.

Nell’altra partita della serata, pesarese Ha un’importante vittoria esterna contro Trento, 83-82. Ho costruito marchigiani il successo el primo tempo (7/9 da tre), che permette di ara a condurre anche de 15 nel secondo quarto. Flacadori (16 punti, 8 assist e 5 rimbalzi) Reynolds (19 punti e 5 rimbalzi) ma accendo di mano le Dolomiti Energia e scrivo la prima sorpresa della festa sul 58-57 nel terzo quarto. L’ultimo periodo è una battaglia punto a punto condotta dalla tripletta Lamb (16 punti personali) da 6” alla sirena, per il finale di 83-82. Con questa vittoria a Pesaro, guidato da 17 punti (con 6 assist e 3 rimbalzi) da Moretti, ha parato aritmeticamente e ha potuto sognare in maniera concreta e playoff, puntando a questo punto sfumato per i trentini.

Add Comment