MotoGP, Bagna: “A Portimao” fare un bilancio del nostro lavoro

Pista molto trafficata Portimao di Pecco Bagnaia, arrivato in Portogallo con una partenza dalla tappa in fondo alle aspettative. L’Autodromo dell’Algarve, l’anno successivo, gli aveva grandi soddisfazioni con un 2° posto in prima posizione ed una vittoria in seconda. Per la Piemontese della Ducati è arrivato il momento del cambio di ritmo decisivo e della pista amichevole, e un buon palo per iniziare.

Bagnaia è convinto di essere sulla strada giusta dopo i due GP di Argentina e Texas.

Dopo la pausa dei giorni scorsi, ora sono dolce e presto affronterò il primo punto europeo della stazione – dado – Sia en Argentina che en América siamo tornati a lavorare come lo scorso anno, riuscendo infine compiere passi in avanti ea ritrovare le sensazioni a cui ero abituato in sella alla mia Desmosedici GP. Purtroppo ad Austin non siamo riusciti ad andare oltre ad una quinta posizione, perché in gara ci è mancata un po’ di velocità. Questo fine settimana correremo a Portimao, circuito che non ci mette molto, andremo forte a metà del GP e contesteremo il suo questo tracciato: è un fatto molto positivo, perché ci permetterà di trarre un bilancio del lavoro fatto finora e capire dove dobbiamo ancora migliorare. Non vedo il tempo di scendere in pista”.

Nonostante la prima Gare di Miller non sia stata fantastica, l’australiano ad Austin ha conquistato il suo primo podio da palcoscenico e ora condividerà quel bel risultato.

Sono davvero entusiasta di tornare a correre in Europa, quando pensavo che il mondo sarebbe entrato davvero nel vivo – La lungimiranza di Jack – Essere salito sul podio nell’ultimo GP in America la mia giornata è stata la fiducia per affrontare questa importante parte del campionato. Non vedo l’ora in cui sono salito sulla pista di Portimão, una pista che mi piace molto! L’anno successivo fu il terzo arrivato nell’ultima contesa disputa che credeva nel futuro e presupposti per poter fare bene quest’anno”.

Add Comment