Video Superman Buffon: il Parma paga 15 milioni di euro alla Warner Bros

Il club emiliano annuncia il “ritorno a casa” del portiere con un video, utilizzando il simbolo del famoso personaggio dei fumetti senza la necessaria autorizzazione

Curiosamente e sicuramente di grande impatto la campagna “pubblicitaria” e il “ritorno a casa” di Superman Buffon aveva fatto sognare una parte di Parma (l’altra invece aveva contestato con uno striscione). Più di cinquanta secondi di video, realizzati per annunciare l’acquisizione del campione del mondo portiere 2006, trascorsi vicino al club.

il caso

Leggendo l’ultimo conto di Parma, infatti, se è possibile pubblicare il film, edito dalla maggiore testata d’informazione, la Warner Bros Entertainment, la casa di produzione e distribuzione cinematografica e televisiva americana, ha indicato il simbolo che contraddice il sempre Superman – sul quale WB ferma i diritti di proprietà intellettuale – erano stati utilizzati senza la necessaria autorizzazione. Ha condiviso, però, che in pochi mesi hanno trovato una soluzione per aiutare la questione: il Parma ha pagato al colosso americano 15mila euro, cifra ritenuta coerente con il fatto che è completamente accantonato rischi al 31 dicembre 2021. Caso chiuso, quindi. Dopo l’altro, il video in questione non si è comportato benissimo: il Parma, infatti, non è tornato a volare… in Serie A, nonostante Superman Buffon.

Add Comment