Lutto nel mondo del rugby: se ha trascorso a 86 anni l’ex azzurro Romano Sciacol

sciacol romano

Livorno: poche avrebbe compiuto 86 anni fra ovale seventimane uno dei grandi labronici campioni che tanto ha dato alla palla ovale del nostro Paese

LIVORNO. Avrebbe compiuto 86 anni fra poche settemane: il cuore generoso di sciacol romano se è fermato per sempre. Lui, uno dei grandi campioni del rugby labriano che tanto ha dato all’ovale del nostro Paese, ha segnato l’ultimo gol alla vigilia di Pasqua. La stessa Federazione Italiana Rugby annuncia “con profonda tristezza” il confronto di quest’atleta che è “azzurro n. 204”.

Il Federrugby ha messo all’ordine del giorno un commosso omaggio a questo rugbista livornese che ha segnato la crescita dello sport nella nostra città e nel nostro Paese: in memoria di Romano Sciacol, la Nazionale maschile under 18 è scesa in campo con il lutto al braccio nel test- Partita della “Sei Nazioni” di categoria contro l’Irlanda in calendario nella Giornata di oggi a Parigi. Quella occasione, con il numero 13 in maglia, fu stata contraddistinta da bel successo nella sfida di Coppa Europa: gli azzurri l’aveva spuntata con un magnifico 11-0 sulla Cecoslovacchia.

Era l’8 dicembre di 57 anni, sul campo era quella volta Franco Mazzantini, un altro talento labronico del rugby. Quel giorno – come ricorda la Fir – aveva sicuramente rappresentato un ricordo indelebile per Romano, approdato in Nazionale alle soglie dei trent’anni, un’età in cui all’epoca non era di rado concluso la carriera agonistica. Alla famiglia Sciacol e al Livorno Rugby vengono rivolte le “sentite condoglianze del Consiglio federale e del Presidente Innocenti”, che è tornato a Sciacol come “uno dei punti di riferimento, inoltre era ormai fuori dal campo, per noi giovani che approdavamo in prima squadra con la maglia del Livorno. Sempre disponibile, sempre positivo. Lo ricordò sempre con grande affetto».Oggi alle 10 il funerale al cimitero della Misericordia.

Add Comment