Basket, Virtus Bologna ai quarti di EuroCup, Venezia eliminata. Reggio con la finale d’andata di Coppa Europa

Il Virtù Bologna stacca il pass per i quarti di finale di Campionato Europeola gara di Venezia si ferma agli ottavi. Serata da interior o fuori in chiaroscuro per le italiane, che non riscono avanzando un braccetto nella loro strada europea. La Segafredo sfrutta il fattore campo per importorsi 75-67 sui lituani del lietkabelismentre l’Umana cade presso la casa di Metropoliti di Boulogne 87-66. Si comincia in sala, invece, la strada di emilia reale alla fine di esso Coppa Europa FIFAdove l’Unahotels viene sconfitta a casa nella gara d’andata dai turchi del bahcesehir per 72-69.

Virtus Bologna ai quarti contro Ulm

La Segafredo, dietro Jaiteh (20) e Weems (13), ha un’intensa sfida, giocata i suoi alti livelli di atletica. I primi due quarti corrono sul filo dell’equilibrio. Le V nere ha condotto 18-14 dopo la prima frazione e vanno al riposo con cinque lunghezze di vantaggio (39-34). All’altro capo del parco del Bologna, hanno provato a valutare un secondo decisivo al match, scappando da esso 48-34. Le troppe palle perse e la scarsa vena realizzativa da tre, però, fermo la corsa degli uomini di coach Scariolo e Lithuanian ne appropritano per accorciare le distance, fin a portarsi sul -2 (52-50) e chiudere il terzo periodo a due soli Possesso della distanza (56-52).

Nell’ultimo quarto di gioco la rosa ha alzato l’intensità difensiva: il punto basso consente alla Virtus di restare davanti e di incanalare la sfida sui binari giusti con la squadra di Weems, che vale +9 (68-59) a 3’30” danno la sirena. Panevezys ha provato a riavvicinarsi, ma la schiacciata di Jaiteh (71-62) a poco più di un minuto dal segnale finale della svolta del match. Lo controllerò personalmente e se mi qualifico per i quarti lo vedremo contro e tedeschi dell’Ulm, che martedì hanno eliminato Badalona.

Virtus Segafredo Bologna-Lietkabelis Panevezys 75-67
(18-14, 39-34, 56-52)
Virtù Bologna: Tessitori, Mannion, Belinelli 8, Pajola, Alibegovic, Hervey 5, Jaiteh 20, Shengelia 7, Hackett 6, Sampson 11, Weems 13, Teodosic 5. All. Scariolo.
Lietkabelis Panevezys: Vaiciunas, Radicevic 12, Kalaitzakis 8, Giedraitis, Lipkevicius 8, Maldunas 10, Zemaitis 5, Berzins, Orelik 12, Giedraitis 5, Gagic 7. Tutti. Canak

Finisce in Francia l’avventura europea di Venezia

La Reyer, dopo aver Sanders licenziato per la folle notte in autostrada, saluta l’EuroCup nella trasferta di Parigi. Il Metropolitans 92 se imposto sull’Umana con un netto 87-66, al termine di una gara condotta saldada dai francesi dall’inizio alla fine. Gli orogranata non rischiano ad arginare l’attacco avversario, come dimostrare i cinque elementi en doppia tra gli uomini di coach Collet, e soffrire sotto canestro (41-29 il computo dei rimbalzi). I padroni di casa premono subito lungo sull’acceleratore e chiudono il primo quarto avanti de 6 lunghezze (19-13), portando il divario in doppia cifra all’intervallo (40-30).

Basket, Venezia licenzia Sanders: ubriaco e contramano en autostrada


Il fondale decisivo del Boulogne Metropolitans 92 se si concretizza in mezzo al parco, quando i transalpini annichiliscono la Reyer con un break di 27-10, che li spinge sul +27 (67-40). L’ultimo periodo conta solo per le statistiche e vede i padroni de casa in totale controllo della gara. Il ritmo più basso permette al Venezia di trovare quella fluidità offensiva che è mancata per tutto il resto del match e ha dato a rosicchiare qualsiasi punto, che serviva solo a rendere meno pesante il passivo.

Boulogne Metropolitans 92-Umana Reyer Venezia 87-66
(19-13, 40-30, 67-40)
bolognese: Moulare 5, Cummings 12, Hornsby 14, Konate 8, Halilovic 10, Sy 6, Ho-You-Fat ne, Hunter 14, Ginat 8, McRae 10, Yomi. Tutti. Corona.
Venezia: Stone 5, Bramos 9, Tonut 8, De Nicolao 9, Echodas 2, Morgan 8, Mazzola 9, Brooks 5, Theodore ne, Cerella, Watt 11. All. di Raffaele.

In sala la finale di Coppa Europa per Reggio Emilia

Reggio Emilia perde il primo turno. Alla Unipol Arena la data della finale della Fiba Europe Cup 2021-22 vede la sconfitta dell’Unahotels per mano dei turchi del Bahcesehir per 72-69, non tanto quanto Cinciarini (20 punti e 9 assist) e Johnson ( 16 punti) testato. Quinta squadra italiana a vincere la finale di questa competizione (Varese sconfitta nel 2016, per il derby è arrivata da Venezia il suo Avellino nel 2018 e l’anno dopo l’affermazione di Sassari), Reggio Emilia proverà a superare la situazione il 27 aprile a Istanbul Si è incontrato a Bacheca per il secondo trofeo continentale della sua storia nell’EuroChallenge del 2014.

Add Comment