Treviso, trasferimento durissimo. Zebre, è il momento della vittoria – OA Sport

Chiuso il Guinness Sei Nazioni è il momento di concentrarsi sui suoi campioni nazionali e internazionali e nel fine settimana se contesta la quattordicesima giornata dell’Campionato Unito di rugbycon Benetton Treviso e Zebre Parma in Campo Domani e Sabato.

Se parte domenica, sarà lì alle 20:35 al Musgrave Park di Cork, quando il Munster ospiterà la Benetton Treviso. I veneti sono scivolati in undicesima posizione dopo gli ultimi ko, ma punterà sugli internazionali di novo a disposizione per testa mettere un segno il colpaccio contro gli irlanesi che sono attualmente quarti in classifica.

Non è facile, vieni pure il vice allenatore Paolo Gustardo. “Quando giochi fuori si sposa con Munster, il livello di fisicità si alza a dismisura e noi dovremo essere pronti in tal senso. Noi abbiamo bisogno di imporre una partita ingrado di reggere la loro potenza. Abbiamo avuto tre settimane per preparare il box del Munster, con la dovuta sosta nel weekend, il morale è alto dopo la vittoria dell’Italia in casa del Galles con il divertimento dei nostri giocatori. Sto lottando duramente dal punto di vista fisico, per prepararmi alla partita con il Munster, visto come una squadra molto fisica e molto difficile da affrontare in casa”. la parola del tecnico.

Sabato pomeriggio, alle 14.00, al Lanfranchi è la volta delle Zebre Parma che ospitano gli Scarlets. Gli emiliani sono ultimi e anchora caccia della prima vittoria stagionale, ma i gallesi non sono messi molto meglio, sono dodicesimi e in trasferta non sono cermente imbattibili. Per Canna e compagni la possibilità di liberarsi di una striscia negativa che dura per più di 12 mesi.

Zebre Parma che, però, arrivano all’appuntamento dopo il doppio impegno in Sudafrica, piccione durante la sosta per il Sei Nazioni hanno recuperato le sfide saltate nei mesi scorsi. Due sconfitte pesanti con Stormers (55-7) e Sharks (38-6) che hanno colpito nel morale i bianconeri, sperano di cambiare marcia tra le mura amiche e ritrovando qualche internazionale.

Foto: Alfio Guarise – LPS

Add Comment