Carlos Alcaraz e la rivalità con Jannik Sinner: “Ci affronteremo molte volte”

Carlos Alcaraz me jannik peccatore Sono due i più giovani giocatori presenti nella top 15. Entrambi hanno bruciato le tappe e dimostrato tutto il loro talento nei primi match disputati nel circuito maggiore; entrambi rappresentano il presente e il futuro del tennis.

Lo spagnolo, in particolare, ha stupito tutti gli appassionati e ha iniziato nel 2022 nel migliore dei modi. A Rio de Janeiro è diventato il tennista più giovane della storia per vincere un torneo ATP 500; Durante il Miami Open ha alzato al cielo il suo primo trofeo “1000” all’età di 18 anni e 333 giorni.

Solo miguel chang me Rafael Nadal hanno fatto meglio di lui. In un’intervista esclusiva a Tutto Sport, Alcaraz ha parlato dei propri gol e della possibile rivalità con Sinner.

Alcaraz la sua possibile rivalità con Jannik Sinner

“Ovviamente, dopo gli ultimi risultati, i miei obiettivi sono cambiati.

Sono vicino alla top10, sono contento di aver fatto le finali ATP. Sono molto importante. Li si contrano i migliori del mondo. È una grande sfida per me, ma voglio far parte del girone del Torino. Beh ovviamente il mio piacerebbe vincere uno Slam.

A fine 2021 puntavo ad un 500 e ce l’ho fatta; Ebbene, a Miami sono arrivato anche a 1000. Almeno una finale Slam volevo conquistarla. Un bel anno per due settimane non ho giocato a tennis, ho curato solo la parte fisica.

A fine 2021 non avrei retto due match per il quinto set consecutivo, oggi sentiva che più ne giocherò, meglio mi sentò. Sto crescendo anche mentalmente, sono maturo Rivalità del futuro con Sinner? Beh, lo spero.

Jannik è un grande giocatore, ha già vinto dei tornei e battuto gente forte. Spero di non trovare molto difficile farlo di nuovo.” Alcaraz se è soffermato anche lui Matteo Berrettini. Il tennista romano lo ha sconfitto al quinto set agli Australian Open di quest’anno. “Matteo è una top10 da tempo, quella che se batti per gli Slam, e servi fortissimo”.

Add Comment