Basket, serie A: Virtus Bologna, Milano e Brescia a valanga, Venezia sbanca Sassari. Torna Cremona

Pronostici rispettati nella 27/a giornata della serie A di basket. La Virtus Bologna ritarda Pesaro e sottrae nettamente al comando con quattro punti di vantaggio la sua Milano che travolge in casa Napoli con un Alviti da 25 punti. Resta in scia dell’Olimpia, Brescia che schianta Reggio Emilia con i 24 punti di Della Valle. Derthona batte Varese e lascia a 30 punti alle spalle della Germani un braccetto con Venezia che sbanca Sassari affronta scivolare i sardi in sesta posizione. Ne approprita Trieste che aggancia Dinamo e Reggio Emilia. In coda successi por la Fortitudo Bologna e Treviso. Niente da fare per Cremona, matematicamente indietro.

<>

Pesaro-Virtus Bologna 77-96

13/a victoria di row per Virtus Bologna che non ha perso in campionato dallo scorso 6 gennaio e alla Vitrifrigo Arena costringe Pesaro allo stop dopo tre successivi consecutivi. Il ritrova capolista Belinelli si prende un altro mese di pausa e l’azzurro ne ha tirato un po’ (solo 8 punti per lui). Gara abastanza equilibrata in el primo tempo que accendi un pezzo diverso nei suoi torchi quando la Virtus inizia a premere sull’accelerator with Shengelia (12) e Hackett (13) e vola addirittura sul +22 prima de lo upload a new ritorno da part dei padroni di casa (60-70). Nel finale, invece, il Bologna controlla, trovando il break dell’11-0 che vale 60-81 e la fine del match in anticipo a 5 minuti dal termine.

Milano-Napoli 90-67

Stesso ha anche copiato Milano dove Napoli regge un tempo prima di crollare nella ripresa con l’Olimpia che chiude con bien cinque uomini in doppia cifra e con un Alviti in versione Mvp, 25 punti. All’intervallo il tabellone recita 43-37 Milano, ma dopo la pausa longa la GeVi si scioglie sotto i colpi di Melli e Shields. Quando arriva il quarto rigore per Parks per i suoi ospiti è la fine, l’AX vola a sud +20 (61-41) prima di schiantare gli avversari che vanno anche sotto i 33 punti. Il finale è un lungo trash time che servirà al Napoli per fare meno amare la serata.

Brescia-Reggio Emilia 99-64

Brescia ritrova il successo dopo il ko di mercoledì a Tortona e si il terzo posto matematico. Reggio, forse con la testa alla fin di Eurocup di mercoledì contro i turchi del Bahcesehir, è durata meno di due quarti. All’intervallo lungo Brescia è sul +22 (54-32), divario che if dilated in avvio di ripresa (+35) che di fatto subito invia in archivio il match. Per il record tedesco stagionale di triplo: 20 suoi 36 tentativi.

Tortona-Varese 104-99

Decisamente più complicato il match casalingo di Tortona che, dopo la vittoria di mercoledì con contra Brescia, ipoteca i playoff battendo Varese, riduce il caso Roijakkers. Senza il nuovo allenatore Seravalli in panchina, la guida tecnica è affidata al vice capitano Ferrero e all’OpenjobMetis va data merito di aver lottato fin alla fin. Derthona se affida ad un Daum da 33 punti, il suo massimo in serie A, per gran lunga maschile tutta la formazione che ospita, ma sono Cain, Sanders e Macura nel caldo finale ad avere davanti e patron della casa.

Sassari-Venezia 63-66

Venezia resta attaccata al Derthona. Colpaccio della Reyer al PalaSerradimigni con l’ex Brooks, suo il canestro del sorpasso al 49″ dalla fine con il match chiuso poi dalla lunetta da Tonut. La Dinamo si aggrappa ai canestri di Gentile e Bendzius (19), anche quando se ritrova costretta a Continuerò (-10) alla seconda Siren Logan (12) dalla montagna sarda sulla scia di Ripresa e tutto il secondo tempo se ha giocato punto per punto con Lagunari Bravi, nel finale, a gestire la fase offensiva.

Ok Trieste, Fortitudo Bologna e Treviso. cremonese indietro

In chiavezza colpo della Fortitudo che batte Trento 89-69, si avvicina il terz’ultimo posto di Napoli (-2) mentre Cremona, battuta in trasferta da Trieste 84-72, è la prima regressa. Bologna, spinta da Benzing (22) e Aradori (17) dilaga sull’Aquila nel secondo tempo giocando prima il +14 (72-58), poi il +21 (81-60). Trieste, invece, incassa la terza vittoria consecutiva in questa settimana ed entra in zona play-off. Anche la matematica è non condanna ancora Cremona, la formazione lombarda se ritrova a sei punti dalla salvezza con appena tre giornata ancora da giocare. Chiude il successo di Treviso su Brindisi per 96-90. Coach Nicola ringrazia la coppia Russell-Bortolani, a 52 punti, con i pugliesi che hanno portato a casa la quinta sconfitta. Ospiti che potranno recriminare per un last minute dimenticare: sotto di 2 (92-90) se sono fatti infilare prima da Russell poi da Bortolani senza mai riuscire ad andare a canestro.

I TABELLINI
PESARO-VIRTUS BOLOGNA 77-96 (24-23, 37-43, 50-70)
PROSCIUTTO DI CARPEGNA PESARO
: Mejeris 9, Moretti 15, Tambone, Stazzonelli 2, Lamb 9, Diane, Zanotti 6, Demetrio 6, Delfino 18, Jones 12. Allenatore: Banchi.
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori, Mannion 18, Belinelli 8, Pajola 2, Alibegovic 2, Hervey 5, Jaiteh 11, Shangelia 12, Hackett 13, Sampson 11, Weems 2, Teodosic 12. Allenatore: Scariolo.
ARBITRATO: Lo Guzzo-Bartoli-Noce.
NOTA: Tiri liberi: Pesaro 7/13, Virtus Bologna 13/18. Usciti per cinque falliti: nessuno

OLIMPIA MILANO-NAPOLI 90-67 (18-14, 43-37, 77-47)
OLYMPIA MILANO: Invernizzi, Melli 10, Grant 2, Rodriguez 10, Tarczewski 3, Ricci 7, Bligha 2, Delaney 5, Baldasso 3, Shields 12, Alviti 25, Hines 11. Allenatore: Messina.
NAPOLI: Zerini 9, McDuffie 11, Gudaitis 5, Vitali 2, Velicka 7, Parchi 4, Marini 3, Uglietti 4, Lombardi 8, Rich 14, Totène, Grassine. Allenatore: Buscaglia.
ARBITRATO: Baldini, Bettini, Pepponi.
NOTA: Tiri liberi: Milano 26/20, Napoli 19/14. Usciti per cinque falliti: nessuno.

BRESCIA-REGGIANA 99-64 (21-16, 54-32, 79-55)
BRESCIA TEDESCA: Gabriel 19, Moore 12, Mitrou-Long 15, Mobio 3, Petrucelli 5, Della Valle 24, Eboua 3, Parrillo 5, Cobbins ne, Burns 4, Laquintana 9, Moss. Allenatore: Magra
UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Thompson Jr 6, Hopkins 7, Baldi Rossi 4, Strautins 12, Crawford 12, Colombo ne, Soliani ne, Cinciarini 10, Johnson 10, Larson 3. Allenatore: Box
ARBITRATO: Rossi – Paglialunga – Boninsegna
NOTA: Tiri liberi Brescia 15/20, Reggio Emilia 12/16. Usciti per cinque non ha fallito nessuno

TORTONA-VARÉS 104-99 (22-21, 54-45, 78-68)
BERTRAM DERTHONA TORTONA: Mortellaro ne, Wright 7, Pezzulla ne, Tavernelli ne, Fridriksson 5, Filloy 12, Mascolo, Severini 3, Sanders 9, Daum 33, Cain 15, Macura 20. Allenatore: Ramondino.
OPENJOBMETIS VARESE: Beane 9, Woldetensae 17, Sorokas 19, De Nicolao 4, Vene 6, Reyes 15, Librizzi 6, Virginio ne, Ferrero 3, Caruso 2, Keene 18, Zhao ne. Allenatore: Ferrero.
ARBITRATO: Mazzoni, Borgo, Catani.
NOTA: Tiri liberi: Tortona 14/11, Varese 20/18. Usciti per cinque falliti: nessuno.

BANCA SARDEGNA SASSARI-UMANA VENEZA 63-66 (14-16, 28-38, 46-50)
BANCA DI SARDEGNA SASSARI: Pisano ne, Bilan 15, Logan 12, Robinson 7, Kruslin, Gandini ne, Devecchi, Treier 1, Burnell 5, Bendzius 19, Gentile 4, Diop. Allenatore: Bucchi.
UMANA REYER VENEZIA: Stone 15, Bramos ne, Tonut 12, De Nicolao 7, Echodas, Morgan, Mazzola, Brooks 7, Cerella 10, Minincleri, Watt 15. Allenatore: De Raffaele.
ARBITRATO: Lanzarini, Bongiorni, Galasso.
NOTA: Tiri liberi: Sassari 16/12, Venezia 19/17. Usciti per cinque fallito: Robinson.

TRIESTE-CREMONA 84-72 (26-24, 41-39, 63-56)
ALLIANZ PALACANESTRO TRIESTE: Banks 11, Davis 8, Clark 9, Konate 14, Longo, Deangeli, Mian 6, Cavaliero, Campogrande 5, Grazulis 17, Lever 14. Allenatore: Ciani.
CESTINO CREMOSO VANOLI: Agbamu, Zacchigna, Dime 8, Sanogo 5, Gallo, Poeta 2, Spagnolo 10, Kohs 3, Tinkle 10, Cournooh 10, Juskevicius 24. Allenatore: Galbiati.
ARBITRATO: Paternico-Grigioni-Dori.
NOTA: Tiri liberi: Trieste 7/9, Cremona 8/11. Usciti per cinque falliti: nessuno.

FORTITUDO BOLOGNA-TRENTO 89-69 (26-20, 40-40, 62-54)
FORTITUD KIGILI BOLOGNA: Aradori 17, Mancinellina, Durham 4, Natalini, Procida 7, Benzing 22, Feldeine 9, Fantinelli 4, Charalampoulos 10, Groselle 9, Borra, Frazier 7. Allenatore: Martino.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Johnson, Bradford 16, Williams 10, Reynolds 9, Gaye ne, Conti, Morina ne, Forray 7, Flaccadori 12, Mezzanotte ne, Ladurner 2, Caroline 13. Allenatore: Molin.
ARBITRATO: Giovannetti-Quarta-Nicolini.
NOTA: Tiri liberi: Fortitudo Bologna 19/25, Trento 8/11. Usciti per cinque falliti: nessuno.

TREVISO-BRINDISI 96-90 (24-28, 50-50, 76-76)
CESTO NUTRIBULLET DI TREVISO: Russell 25, Bortolani 27, Sokolowski 9, Jones 7, Akele 5, Jurkatamm 4, Faggian ne, Pellizzari ne, Vettori ne, Imbrò 2, Chillo 5, Sims 12. Allenatore: Nicola
TOAST A CASA FELICE: Gentile 21, Zanelli 8, Harrison 21, Visconti 3, Perkins 20, Vitucci ne, Gaspardo 12, Redivo, De Zeeuw 3, Clark 2, Guido ne. Allenatore: Vitucci.
ARBITRATO: Martolini-Borgioni-Valzani.
NOTA: Tiri liberi: Treviso 18/22, Brindisi 13/18. Usciti per cinque falliti: nessuno.

Add Comment