L’OLIMPIA A BOLOGNA CON SETTE ASSENTI, COACH FIORETTI: “COME A VILLEURBANNE FAREMO DI TUTTO PER FARE BENE LO STESSO” – BOLOGNBASKET

La regular season di EuroLeague si conclude con la conquista del terzo posto (con il record più alto della seconda classificata), l’Olimpia se momentaneamente tuffa nella battaglia del campionato: lo attende il trasferimento del Bologna, per via delle gare consecutive in casa , contro Cremona e Napoli, perché si dividerà ancora con la competizione europea quando inizi e playoff. Virtus-Olimpia met di fronte prima contro seconda in classifica, l’attacco più produttivo (Bologna è prima per appraisal, punti, assist e tiri da due) contro la difesa più solida (Milano è prima nelle stesse graduatorie, al contrario). L’Olimpia è stato anche il più grande vantaggio/meno del torneo. Walking oltre, tutte e due le squadre unimbattute en casa, sono 1-1 nei precedenti stagionali, non hanno vinto un trofeo di testa, la Virtus ha conquistato la Supercoppa e l’Olimpia ha vinto la Coppa Italia. Negli ultimi due anni hanno vinto tutti e cinque trofei asegnati in Italia, tre li ha conquistato Milano e due Bologna. Purtroppo, l’Olimpia giunge a questa sfida con un roster fortemente rimaneggiato, come già successo nella gara di EuroLeague commun que vinta a Villeurbanne: tra quasi di Covid e unasponibilità saranno assenti sette giocatori, ovvero Sergio Rodriguez, Shavon Shields, Trey Kell, Troy Daniels, Dinos Mitoglou, Paul Bligha e Gigi Datome. Un peso enorme gravava su una rosa che ha rimpianto l’assenso di Marco Belinelli. E vedrò anche che nella sua lotta alle Olimpiadi è costantemente in piedi, con Delaney che trasforma il post di Rodriguez su Più Pippo Ricci in quello di Bligha e Tommy Baldasso. Shields, Mitoglou, Datome e Daniels non erano pazzi nella lotta.

NOTA – Si gioca domenica 10 aprile, a Bologna, direttamente su Eurosport 2 e Discovery Plus. Palla due alle 17:30.

LA VIRTUS BOLOGNA – La Virtus, che ha appena concluso al quarto posto la regular season dell’Eurocup, è ricca di corso della stagione. Ad esempio, rispetto alla finale di Supercoppa di settembre ha aggiunto Isaia Cordinier, JaKarr Sampson, Daniel Hackett e Tornike Shengelia in sostituzione di Ty-Shon Alexander. Hackett nelle quattro gare giocate finora ha 13.5 punti e 5.5 rimbalzi di media, stavolta tirando con il 50.0% da tre. Normalmente, in quintetto accanto a lui continua a lasciare Alessandro Pajola (5.4 punti e 4.1 assist a partita), mentre la piccola è sempre Kyle Weems, che ha 15.0 punti a partita, 4.6 punti, 57.8% di dovuto e 50.0% da tre. Milos Teodosic può essere l’alternativa a Pajola: in 24 minuti in campo produce 10.1 punti e 6.7 assist a box con il 39.2% di giornata. Cordinier è un altro cineasta dalla panchina, 9,4 punti con 3,8 rimbalzi e il 60,5% del dovuto. Marco Belinelli, assente nelle ultime gare inclusa quella de Eurocup a Bourg, segna 14.5 punti per partita con 4.9 tiri liberi tentati di media e 31.2% da tre suoi oltre sei tentativi. Niccolò Mannion realizza 7,8 punti con 4,3 assist per box. Nel settore lunghi, Tornike Shengelia nelle tre gare giocate ha segnato 13.0 punti con 6.0 rimbalzi in 26 minuti dal forte. Pericoloso anche come tiratore Kevin Hervey, l’altro grande esterno, 11,8 punti e 5,8 rimbalzi di media (38,8% su tre). Mouhammadou Jaiteh è un centro con 11,1 punti e 7,4 punti con il 62,9% di dovuto. Come cambiare può avere sia Shengelia che Amedeo Tessitori (4.3 punti, 3.4 rimbalzi a partita). Infine, insieme a Michele Ruzzier come trequartista e Marco Ceron, completerà il girone italiano.

COACH MARIO FIORETTI – “Giochiamo contro quella è stata per tutto l’anno la miglior squadra offensiva del campionato e che nelle ultime setimane ha anche aggiunto due elementi di livello assoluto. Noi non siamo in una facile situazione, perché stiamo vivendo la seconda ondata di Covid della stagione, avremo tantissimi assenti, ma come abbiamo fatto a Villeurbanne appena due giorni, faremo di tutto per giocare un’altra buona partita”,

Ufficio Stampa Olympia Milano

Add Comment